Soffro di cicli anovulatori | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentilissimi Dottori, vi scrivo perchè sono veramente
in crisi… La mia situazione è questa: ho l’ovaio
micropolicistico e per questo soffro di cicli
anovulatori, mi è stato indotta l’ovulazione ad Agosto
con serofene e punture di gonasi ma senza gravidanza.
A settembre ho fatto riposare le ovaie e ho ripreso
il ciclo di terapia, avevo dei bei follicoli, il 4
ottobre ho l’ovulazione (il ciclo è iniziato il 21
ottobre) il 3 avevo fatto 2 punture di gonasi da 5000
hp in un’unica soluzione. A distanza di una settimana
giusta dall’ovulazione mi viene un fortissimo dolore
(durato solo 5 minuti) ai reni, alle ovaie fino alle
gambe. Al 13 po faccio uno stick a casa e risulta
positivo aspetto che arrivi almeno il 20 novembre per
fare le beta che risultano a 56. Le ripeto dopo tre
giorni esatti e si negativizzano le trovo a 9. Dopo
altri tre gg mi arriva il ciclo asintomatico con
espulsione di due pezzi filamentosi tipo cappuccio di
penna. (il tempo che intercorre tra i test fatti a
casa e le ultime beta quei dolori si sono ripresentati
con intervalli di 5/6 ore, con dolori che duravano una
20 minuti e sempre più forti e nel frattempo ho preso
del buscopan a supposte ogni 6 ore). Faccio riposare
nuovamente le ovaie e avrei dovuti iniziare il ciclo
con clomifene però decido di fare un
isterosalpingografia e mi ritrovo un’occlusione
bilaterale tubarica. IL liquido di contrasto sale
nella cavità uterina ma si ferma appena inizia la
curva delle tube. Non nascondo la mia sorpresa. Il mio
gine non crede nello spasmo perchè dice di aver
iniettato il liquido di contrasto per ben 3 volte. Mi
hanno prospettato la laparoscopia. Ma io mi chiedo se
dopo 16 gg il gonasi poteva essere ancora in circolo da
dare un valore uguale a 56, se mi conviene fare la
laparoscopia o passare alla fivet visto che comunque
ho bisogno di stimolazioni e dopo un numero di cicli
non si può stimolare (almeno così è scritto sul
foglietto illustrativo). E poi mi chiedo se con la
laparoscopia mi dovessero riscontrare una pervietà tubarica
e comincio le stimolazioni per una gravidanza
“naturale”, poi se voglio passare ad una fivet o icsi,
posso continuare a stimolare?
Grazie mille

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora, data la situazione ed i suoi precedenti, penso che la
miglior soluzione sia la Fivet o la Icsi che sia. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo