Anonimo

chiede:

Cara Dott.ssa, da quando è nato mio figlio 18 mesi fa, non riesco più ad avere rapporti sessuali con mio marito, eppure il bambino l’abbiamo cercato insieme, ma non riesco proprio a sbloccarmi. Da cosa può essere dovuto? Da premettere che ho dovuto fare un parto cesareo per problemi di salute, e quindi il mio bimbo è nato un mese prima, non ho avuto un parto naturale da aver sofferto dolore e quindi da rifiutarlo per questo motivo. Mi sa dire cosa posso fare? Grazie

Cara mamma, il post parto è spesso un momento estremamente delicato, fatto di cambiamenti fisici, psicologici e sociali. Non mi dice se ha sofferto di umore depresso o depressione post partum che potrebbero spiegare la sua difficoltà ad avere rapporti sessuali con suo marito. Poiché il tempo trascorso è già di un anno e mezzo, un tempo sufficientemente ampio per poter pensare che non si tratti di un momento passeggero, le suggerisco di riflettere su alcuni punti: si sente desiderabile o la gravidanza l’ha resa più insicura? Si sente assorbita dal ruolo di mamma e sente meno l’esigenza di avere intimità con suo marito? La risposta a queste domande potrebbe darle già qualche informazione su cosa può esserci alla base del suo disagio; se questo non dovesse essere sufficiente può pensare alla possibilità di fare qualche colloquio con uno psicologo per cogliere se ci sono altre motivazioni più profonde o se ha solo bisogno di ritrovare il feeling e la comunicazione intima con suo marito per lasciarsi andare. Auguri!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo