Rene non formato! - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Sono alla 20esima settimana di gravidanza e ho fatto la morfologica dalla quale è risultato che la mia bimba non ha un rene. Vorrei chiederLe: solo adesso è stato possibile riscontrarlo?
Quali sono le cause e ci sono cure e probabilità che possa ancora formarsi?
Grazie per l’attenzione

Redazione

Redazione

risponde:

La visualizzazione dei reni fetali non è prevista prima della ecografia cosiddetta morfologica alla 20a settimana. Infatti prima di tale epoca è facile confondere il surrene con un rene normale. Tuttavia nel caso di grossolane malformazioni renali, come un grosso rene policistico, può capitare talvolta di vedere i reni prima. Un’agenesia monolaterale del rene, se isolata, fortunatamente è compatibile con una vita normale, al punto che molti soggetti con tale anomalia se ne accorgono per puro caso in età adulta. È ovvio che l’assenza di un rene può comportare una maggiore suscettibilità della funzione renale nel corso della vita a eventuali patologie di questo apparato. Se non c’è il rene, non può certo formarsi in seguito. Piuttosto potrebbe essere presente e non visualizzato bene al momento, per eventuali fattori ostacolanti, come obesità della gestante, posizione fetale sfavorevole con mascheramento da parte della colonna e quant’altro. Tuttavia un abile ecografista, con qualche accorgimento e con l’uso del Doppler per visualizzare i vasi renali, può porre tale diagnosi con certezza. Le cause sono da cercarsi in una noxa (febbre, infezioni, sostanze chimiche, farmaci, predisposizioni genetiche, il puro caso, ecc.) che abbia agito nelle primissime settimane di gestazione in cui era in corso l’embriogenesi dell’apparato urogenitale. Per lo stesso motivo talvolta all’agenesia renale si accompagna qualche anomalia dell’utero, proprio per la comune embriogenesi dei due apparati urologico e genitale. Purtroppo tale aspetto potrà essere verificato solo dopo l’adolescenza. Si tratta in ogni caso di situazioni quasi sempre del tutto correggibili, a meno di un’agenesia dell’utero. In conclusione posso dirle che comunque fra tutte le possibili alterazioni questa è una delle più benigne e quindi cerchi di essere serena. Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo