Questa gravidanza che non arriva mi rende irascibile… | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve dottoressa, per prima cosa grazie per l’ascolto e i consigli che ci
presta.
Le racconto il mio caso ho 26 anni sposata da 1 e mezzo cerco una
gravidanza da quando mi sono sposata che in verità e arrivata l’anno
scorso ma poi purtroppo interrottasi, dopo un mese dalla perdita della
gravidanza è venuta anche a mancare mia suocera (la quale adoravo) per una
brutta malattia e quindi mi sono assunta la responsabilità di badare a due
famiglie e due case oltre al fatto che lavoravo tutta la giornata in uno
studio discografico. Insomma, all’inizio avevo tutte le forze ma oggi mi
sono scocciata, ho dimezzato il lavoro a mezza giornata e le mie “visite”
diciamo così c/o la famiglia di mio marito che si è troppo abituata a
me. Diciamo che per raccontarle un po’ i miei problemi ci vorrebbero almeno
un paio d’ore poiché partono già prima del mio matrimonio iniziando dal
rapporto difficile che avevo con mia madre, attualmente aggiustatosi, e per
arrivare all’angoscia della malattia di mia suocera, quindi arrivo al
punto: mi sento delusa nei confronti della vita ed inoltre questa
gravidanza che non arriva mi rende irascibile, inferiore e demoralizzata
poiché ho fatto tutti i tipi di esami i quali per fortuna o purtroppo è
tutto a posto mi rimane solo la laparoscopia e il ginecologo continua a
ripetermi che è un fattore psicologico e se io continuo a pensare la
gravidanza non arriva. Ma come faccio a non pensare, mi creda ho tentato
spesso ma più tento è più ci penso già dal mattino appena apro gli occhi
,cerco di distrarmi ma la mente sembra non aiutarmi. Insomma il pensiero
che non potrò diventare mai mamma mi fa star malissimo perché a differenza
di prima man mano perdo sempre di + le speranze. La prego mi dia un
consiglio per non pensarci.
Scusi per questo mio testo troppo lungo e grazie anticipatamente.
Cordialmente

Cara Liana,
lo so che dire di andare da uno psicologo è un consiglio che non viene sempre
bene accolto, ma io non so dargliene altri… Le hanno detto che è un
problema psicologico? Un problema psicologico non significa che lei ‘non ha
niente’ e che pertanto le basta aspettare per rimanere incinta. Se ha un
‘problema psicologico’ deve cercare di curarsi, andando da uno
psicoterapeuta che la aiuti a ritrovare quella serenità che potrebbe
favorire la fecondazione (anche se non c’è certezza nei risultati,
ovviamente).
Se la può aiutare però le dirò che io ho avuto almeno tre pazienti che
avevano casi come il suo ed ora ci sono due bambini nati ed uno in
arrivo. Dunque, faccia qualcosa!
Cari saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo