Quali esami fare per avere esiti veritieri? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Ho 35 anni, e ieri inaspettatamente, in quanto negli ultimi mesi
non
ho mai avuto un ciclo regolare, mi hanno comunicato la grande notizia di
essere in attesa di un bambino! Dopo essermi ripresa dallo shock, e come
gran parte delle donne nella mia condizione, ho cominciato a preoccuparmi
per far si che tutto possa andare nel migliore dei modi. Per questo motivo
sto cercando di capire ed informarmi circa le migliori opportunità che la
scienza oggi ci offre per il controllo del buon stato di salute del mio
bambino.
Oltre ai soliti prelievi di routine, peraltro indispensabili, quali sono
le
analisi che possono dare con maggior certezza esiti veritieri?
L’amniocentesi è un analisi attendibile al 100%? L’ecografia 4D la può
sostituire con la stessa attendibilità? Grazie 1000 per le risposte,
saluti

Cara Alice,
l’amniocentesi ha una attendibilità molto vicina al 100% per la
identificazione delle anomalie cromosomiche, ma anche un certo rischio,
anche se minimo, variabile da centro a centro. L’ecografia 3-4 D rappresenta
un notevole successo diagnostico in quanto visualizzando il reale aspetto
del feto, aiuta a valutarlo “somaticamente” e ad individuare alcuni aspetti
morfologici correlabili ad anomalie cromosomiche e sindromi. Occorre però
precisare che difficilmente tale indagine fornisce risultati dirimenti in
epoca precoce. In ogni caso, ovviamente, non valuta i cromosomi fetali e
quindi é altra cosa rispetto alla amniocentesi.
In alcuni centri pilota (cliniche universitarie di ostetricia di Perugia,
Milano ed Ancona) si esegue, in epoca gravidica precoce e credo ancora in
via sperimentale, la valutazione dei cromosomi fetali utilizzando un semplice
prelievo di sangue materno.
Alta attendibilità per predire anomalie cromosomiche, sindromi e
malformazioni cardiache é la translucenza nucale soprattutto se integrata
con la misura dell’osso nasale, del flusso nel dotto venoso e con il
dosaggio della Free beta e PAPP-A (bitest).
Ovviamente le consiglio di eseguire, nel corso della gravidanza, ecografie
di terzo livello (o diagnostiche), per ridurre al minimo la possibilità di
errori.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo