Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, le scrivo perchè ieri sera ho avuto un rapporto con il mio ragazzo e a conclusione ci siamo accorti che si era rotto il preservativo, quindi lui è sicuramente venuto dentro. Dopo un attimo di panico ci siamo rivolti a sua madre, che per fortuna nostra è ginecologa. Ho preso la pillola del giorno dopo (norlevo) a distanza di circa un’ora e mezza dal rapporto. Ho però paura perchè potrei essere nel periodo dell’ovulazione… sua madre mi ha suggerito che, per stare tranquilli al 100%, può mettermi la spirale per un mese, fino a che non arriva il ciclo. Ho paura che la sua reazione sia dovuta ad un ovvio coinvolgimento emotivo. È davvero necessario che io metta la spirale o posso stare tranquilla? Sono giovane e ai primissimi rapporti, sono abbastanza spaventata. Mia madre stamattina mi ha fatto fare un test di ovulazione di clearblue per vedere il livello di lh ed è risultato negativo, quindi basso… è comunque possibile che io il giorno prima fossi nel periodo fertile? Spero in una risposta al più presto, buona giornata

Redazione

Redazione

risponde:

Sono colpito: una mamma prescrive la pillola del giorno dopo e propone la spirale e l’altra fa fare il test dell’ovulazione. Per quanto tutto questo possa apparire molto bello, nel rapporto genitori/figli, e anche io abbia una figlia, sento una certa violazione delle magiche emozioni della vita sessuale di coppia. E vi chiedo se davvero siete felici che questi inconvenienti siano trattati in famiglia al pari di un’influenza, di una bronchite. Mah, sono comunque mie considerazioni personali. Venendo al quesito, la pillola del giorno dopo è molto efficace quando presa così presto dopo il rapporto a rischio, anche se resta un minuscolo margine di insuccesso. Quindi ogni altra precauzione può essere eccessiva, in relazione a tanta efficacia. È irrilevante l’aspetto del giorno dell’ovulazione, perchè in effetti la pillola del giorno dopo serve proprio in questa evenienza. Suggerisco di avere un proprio ginecologo di fiducia e di seguire le sue indicazioni, anche se si tratta della suocera, ma non nell’emergenza, ma con regolarità. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo