Piastrine basse al nono mese | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 27 anni e sono alla 38° settimana di gravidanza. La gravidanza è sempre andata benissimo, con esami ed ecografie nella norma (a parte il ferro leggermente basso, tenuto sotto controllo con i classici integratori). Tuttavia con gli ultimi esami abbiamo riscontrato un abbassamento delle piastrine attorno alle 100.000 unità, mentre prima risultavano sempre essere nella norma. A cosa può essere dovuto e cosa può comportare durante il parto? Si può fare qualcosa per alzare questo valore, anche se manca poco tempo alla nascita? Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Un valore di 100.000 piastrine a termine di gravidanza è accettabile. In molte gravidanze si assiste a questo decremento, ed entro certi limiti, non porta conseguenze. Le cause sono molteplici, dal funzionamento esagerato della milza a fattori autoimmunitari e quant’altro. Occorre comunque ripetere gli esami per verificare che il valore non scenda al di sotto di questi limiti cosiddetti accettabili. Deve stare a contatto con il suo medico. Valori bassi delle piastrine determinano un deficit della coagulazione che, in prossimità del parto, non è affatto auspicabile. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo