Nervosismo in gravidanza: cause e soluzioni - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Salve, sono alla 25^ settimana e sono sempre stata bene tranne questo umore altalenante e nervosismo. Premetto che prima di rimanere incinta assumevo degli ansiolitici per attacchi di panico da vari anni e come ho saputo della gravidanza ho smesso di prenderli con un po’ di timore. Mi devo ricredere perché pensavo di soffrire di più di sintomi da sospensione, invece ho sempre i miei soliti sbalzi d’umore, un po’ più accentuati e giornate dove sono veramente nervosa, per non parlare di come sono “scattosa”. Insomma, ho notato e non solo io, ma anche mio marito, mia madre, che ho modificato un po’ il mio carattere. Informandomi sul web, sono venuta a conoscenza che comunque in gravidanza è anche un po’ normale per via degli ormoni sballati ma non vorrei creare disagio al mio bambino che percepisce tutto. Sto prendendo fiori di bach ma non ho ottimi risultati! Potrei avere un’ottima gravidanza ma a causa di questi malesseri mi sento un po’ giù. Cosa ne pensate? Grazie

Carissima, quel che dice riguardo gli “ormoni sballati” trovato sul web è solo un parte dei motivi per i quali una donna in gestazione può avere un umore altalenante, lo stesso motivo viene indicato per il  “baby blues” della neomamma subito dopo il parto. Ma c’è di più! La gravidanza, non mi stancherò mai di dirlo, è per la gestante un percorso che la porta a mettere in gioco una parte del sé legata alla maternità, dove emergono le proprie aspettative su di sé come madre, la percezione delle aspettative che gli altri hanno su di te, idee legate al cambiamento: nulla sarà come prima.

Poi ci sono parti del sé legate più alla coppia, quali la paura peggioramento dell’aspetto fisico, l’allontanamento emotivo del partner, perdita della vita sessuale. In sostanza se è vero che in alcuni casi gli sbalzi ormonali provocano un umore “ballerino” è anche vero che se sono presenti in maniera poco risolta uno di questi aspetti elencati prima si può percepire lo stesso effetto generato dagli dagli sbalzi ormonali, figurarsi se poi le cause si sommano. Per terminare, lei si dice che potrebbe avere una gravidanza ottima: ho l’impressione che lei si chieda troppo. Lei cosa ne pensa? Non tutte le variabili in gioco in questo suo periodo sono gestibili: questo comporta che dovrà fare l’osservatrice in alcune situazioni perché non dipendono da lei e non le consentiranno di “ottimizzarla”.

Penso che il fatto di desiderare una gravidanza ottima possa essere per lei già un argomento da dibattere sulle sue aspettative. Se ridefinissimo la sua costatazione in una domanda: “Come posso avere una gravidanza migliore?” Io le risponderei:” Ha preso in considerazione farsi seguire da uno psicologo per una terapia supportiva, cioè che le possa dare sostegno in questo suo periodo difficile?” Io la trovo un’ottima idea in quanto la possibilità di poter parlare dei suoi malesseri in modo franco con una persona esperta di cui lei possa aver fiducia, a mio parere la potrebbe rendere sicuramente più serena. In bocca al lupo! Naturalmente rimango a sua disposizione!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo