'Microcisti' ovariche - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore,
ho 35 anni e mio marito 31, da 4 mesi cerchiamo di avere un figlio ma,
non
è accaduto nulla. In una ecografia effettuata mi sono state evidenziate
delle microcisti ovariche, il mio ciclo mestruale è stato sempre regolare,
26/28 gg ad eccezione dell’ultima mestruazione arrivata il 31.mo giorno. Le
mie ovaie possono causare problemi di gravidanza? Questo ritardo “mai
avuto”
può essere considerato un fatto positivo? La ringrazio per la risposta.

Cara Angela,
si tranquillizzi… avere delle “microcisti” ovariche non significa avere la
“sindrome dell’ovaio micropolicistico”; anche in tale evenienza però, non
avrebbe nulla di cui preoccuparsi. Quattro mesi di tentativi sono
decisamente pochi per poter ipotizzare eventuali problemi di fertilità. Se
però, come credo di aver intuito, volesse “accelerare” i tempi, le
consiglio di eseguire una valutazione ormonale completa tramite un semplice
prelievo di sangue. Effettui anche il monitoraggio ecografico del follicolo
per 2 o 3 cicli, per accertare la presenza ed il timing della ovulazione.
Consiglio anche a Suo marito di eseguire un esame completo dello sperma ed
a Lei di effettuare tamponi vaginali completi per germi comuni, funghi,
actinomiceti, clamidie e micoplasmi.
Da quello che mi riferisce, non sussistono motivi di preoccupazione.
Un ritardo (o un anticipo) del ciclo di qualche giorno, può essere quasi
sempre considerato varianza normale. Se vuole mi tenga informato.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo