Mia figlia rifiuta suo padre! | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, da diverso tempo si sta verificando un determinato comportamento in mia figlia, a cui non sappiamo io ed il papà, darne una ragione e/o spiegazione. Lei ha 2 anni ed 8 mesi, ed io con mio marito 40 anni. Mia figlia è una bambina molto solare e socievole e dalla mattina alle 7.00 sino alle 17.30 dal lun al ven sta con i miei genitori (escludendo dalle 8.00 sino alle 12.30 poiché và all’asilo) e ciò mentre noi siamo a lavoro (usciamo presto e torniamo nel tardo pomeriggio). Mio marito è molto dolce e sa interagire con i bambini (infatti le sue 8 nipoti lo adorano e da piccole volevano stare sempre con lui) ci gioca e ci parla… mia figlia aveva piacere a stare con lui, lo cercava… ebbene da circa 4-5 mesi lei ha mutato atteggiamento nei suoi confronti: la mattina non vuole salutarlo lo scansa/il pomeriggio quando l’andiamo a prendere lo ignora e se gli viene fatto notare, scuote la testa decisa/la sera non vuole dargli la buonanotte/a casa a parte coinvolgerlo in qualche gioco è come se lui non ci fosse… praticamente si avvicina a lui solo quando ha bisogno di qualcosa o vuole qualcosa da lui! Insomma mio marito dice: io per mia figliaci sono o meno è la stessa cosa, mi cerca solo quando vuole qualcosa e da grande io già si vede che non instaurerò un bel rapporto! Conseguentemente a tutto ciò, lui si chiude a riccio, volutamente ignorandola e lei è come se facesse “spallucce”… Premetto che lei con me è dolcissima e mi cerca di continuo, quando mi vede è felicissima… adora i miei genitori (naturale poiché passa molto tempo con loro e loro ci giocano molto adorandola) ed il mio compagno è geloso di mio padre, perché mia figlia con lui riesce ad avere il rapporto che con lui non ha!Infatti mio marito imputa che la figura di mio padre, si sia sostituita alla sua, nel ruolo e agli occhi di mia figlia! Insomma io pur incoraggiando mio marito, non so che fare e non riesco a capire! Eppure lui ci gioca il sab e la dom e durante la settimana ossia ha i medesimi atteggiamenti che ho io, seppur ricevendo risposte da parte di mia figlia diverse (non fa nulla di diverso da ciò che faccio io)… eppure quando era più piccola lo cercava tantissimo, voleva stare con lui… all’improvviso è cambiata… mi aiuti a capire e a potermi consigliare cosa fare. La ringrazio!

Salve, riferisce un cambiamento nell’atteggiamento di sua figlia nei confronti del padre negli ultimi 4-5 mesi; comprendere cosa è successo in quel periodo potrebbe aiutarvi a “capire”. Potreste cercare di condividere tutte e tre insieme momenti piacevoli per favorire la relazione padre-figlia grazie anche al suo aiuto. È importante rassicurare il suo compagno in merito ai vissuti di esclusione e timori per il futuro. Se la situazione non si sbloccasse, potreste prendere in considerazione la possibilità di un percorso di sostegno alla genitorialità. Un saluto.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo