Anonimo

chiede:

Buongiorno, due mesi fa alla 37 settimana ho perso la mia bambina. Apparentemente si è trattato di una morte dovuta ad asfissia acuta causata dal cordone ombelicale ma siamo ancora in attesa di avere l’esito completo dell’autopsia. A causa di un pregresso TC risalente al 2004 ho dovuto riaffrontare il cesareo in quando il parto non poteva essere indotto. La ripresa post partum è stata, ovviamente dal punto di vista fisico, molto veloce e a distanza di pochissimo ho ripreso a svolgere le mie normali attività. Ho avuto il capoparto dopo 50 gg circa e ho già fatto la 1 visita dopo l’intervento ed al controllo tutto è risultato regolare. Ho chiesto al mio ginecologo quando potrò ripensare ad una nuova gravidanza e lui mi ha detto che, vista la necessità di fare un nuovo cesareo, tecnicamente è necessario che passi un anno dal cesareo subito al cesareo che andrò a fare e dunque di fare i conti a ritroso. Dunque a distanza di 3 mesi a rigore potrei riprovare a concepire. Mi sono documentata un po’ e vedo che i pareri sono discordanti in merito, per il concepimento c’è chi dice di aspettare 4, 6, 9 mesi o addirittura un anno. Dopo l’esperienza vissuta forse solo una nuova gravidanza potrebbe aiutarmi a ritrovare un po’ di serenità e se avessi fatto un
parto spontaneo ci riproverei già dal prossimo mese. Ma col cesareo ho mille dubbi anche se il mio ginecologo mi ha confermato che è sufficiente un anno da cesareo a cesareo. Mi date un vostro parere? Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Mi dispiace per la sua triste esperienza. Per il tempo da aspettare, si tratta di norme di prudenza e, come ho detto anche qualche altra volta, si può essere un po’ prudenti, mediamente prudenti, o molto prudenti. Tutti noi osserviamo gravidanze dopo tre mesi da un cesareo che vanno bene, ma non c’è garanzia che vadano sempre bene. Io penso che in ogni caso è bene attendere almeno una decina di mesi per iniziare una nuova gravidanza. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo