Lieve piastrinosi: ci saranno rischi durante il parto? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, sono una donna di 32 anni entrata da qualche
giorno
nella 32^ settimana di gravidanza;
a causa di un numero di piastrine fuori dal range di riferimento (500.000
su
440.000 di max previsto dal laboratorio) ho effettuato degli esami x
capire
se si trattasse di una piastrinosi (tenga conto che io ho tendenza ad
avere
piastrine alte, ma sempre nei limiti da quando prendevo la pillola
anticoncez.). Comunque le analisi hanno elaborato una piastrinosi lieve con
un normale funzionamento delle piastrine. La mia domanda è: corro dei
rischi x la mia salute durante il parto sia esso naturale che cesareo?
Grazie in anticipo

Gentile signora Susanna,
durante la gravidanza aumentano normalmente i fattori che favoriscono la
coagulazione (finalisticamente orientati ad impedire emorragie durante il
parto) ed in tal senso va interpretata anche la sua piastrinosi, peraltro di
entità contenuta: per cui non nutra preoccupazione alcuna per il parto, ma
si mantenga, comunque, attiva dal punto di vista dell’attività fisica (passeggiate, bicicletta, nuoto…). Cordiali saluti ed auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo