L’acido folico mi crea disturbi intestinali | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, io e il mio compagno abbiamo deciso di avere un bambino. Dopo aver fatto gli esami di routine il ginecologo mi ha prescritto il fortifol 400mgc da iniziare almeno tre mesi prima di concepire, ma al 3° gg. di somministrazione del farmaco ho avuto problemi intestinali. Quindi il mio ginecologo mi ha detto di provare con il multifolico, ma dopo 2 mesi di assunzione mi sono gonfiata e avuto problemi di trigliceridi. La mia domanda è questa: se dovessi affrontare questa gravidanza senza la somministrazione di acido folico cosa può succedere considerando anche che ho 37 anni? E poi ad alterare i livelli dei trigliceridi può essere stato il multifolico premettendo che io soffro di gastrite con conseguente collon irritabile?
Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile stella, l’assunzione di acido folico riduce il rischio di alterazioni del tubo neurale. Essendo un preparato che alle dosi corrette non causa in genere disturbi, è consigliabile assumerlo, a meno di intolleranze individuali verso il prodotto. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo