"L'iperecogenicità intestinale è predittiva di altre patologie del feto?"

Antonella

chiede:

Salve dottore, alla settimana 17 l’ECG ha evidenziato nel feto una “lieve iperecogenicità intestinale”. Preciso che la biometria fetale è risultata regolare e che ho eseguito cariotipo negativo per trisomia 13, 18, 21 e c. sessuali. La dott.ssa ha consigliato di ripetere ECG a distanza, poiché può trattarsi di fenomeno isolato.

Ad ogni modo la prossima settimana eseguirò ECG di secondo livello in un centro specializzato, sebbene secondo il mio ginecologo non ve ne fosse la necessità per il momento. Mi è stato detto che in un quadro di regolarità biometrica e assenza di altre anomalie la lieve iperecogenicità intestinale non è da considerarsi indicativa di patologie. Concorda con questo parere? Grazie.

Dott. Luca Zurzolo

Dott. Luca Zurzolo

risponde:

Gentile Antonella, l’iperecogenicità delle anse intestinali può rappresentare un marcatore isolato e non predittivo di patologia, tuttavia è nota una correlazione con la fibrosi cistica, pertanto sarebbe opportuno – secondo il parere del collega che la segue – valutare l’opportunità di eseguire una amniocentesi oppure la ricerca di eventuali condizioni di portatore sano tramite prelievo di sangue di entrambi i genitori. Cordiali Saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 2.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie