Anonimo

chiede:

Gentile dottore, sono una mamma di un bambino risultato
positivo al test di coombs appena nato e normalizzato dopo un mese. Mi hanno
dato il levofolene come cura. Ho fatto l’amniocentesi, sono rh positivo e
il
padre A positivo il bambino è A positivo, ha avuto questa distruzione dei
globuli che mi hanno detto che si normalizzerà con il tempo. Ma perchè è
avvenuto, visto che sono positiva, e quali danni può portare al bambino? Dicono
che dovevano farmi la profilassi in gravidanza e non mi è stata fatta e
nemmeno al bambino appena nato, la famosa puntura e per una futura
gravidanza? Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Probabilmente il test di Coombs del bimbo era positivo per la presenza di
anticorpi diversi dall’ambito del fattore Rh. Per lo stesso motivo, visto
che lei è Rh positiva, non c’era alcuna indicazione all’immunoprofilassi, la
“famosa puntura” cui accenna, né dopo l’amniocentesi né dopo il parto.
L’informazione che le è stata data è quindi totalmente errata, rendendo
inattendibili anche tutte le altre informazioni. Di sicuro le conviene
parlare con il pediatra che segue il bambino, ma non credo che abbia subito
danni. Scelga meglio le sue fonti di informazioni. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo