Ho un blocco psicologico nel comunicarlo ai miei genitori | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve dottori, sono una 28enne fidanzata da tre anni con un ragazzo africano. Ho da novembre scoperto di essere incinta e sia io che il mio ragazzo siamo stati contenti della cosa. Adesso sono al sesto mese e ancora oggi non sono riuscita a dirlo ai miei genitori. Il punto è che io abito lontano da loro perché in teoria avrei dovuto frequentare l’università, quindi loro non conoscono il mio ragazzo anche perché soprattutto mia madre (della quale sto capendo di avere il terrore) ha una mentalità molto bigotta e non ha mai voluto saperne nulla di questa mia relazione. Addirittura una volta mi disse: se non lo lasci dimenticati di avere una mamma. Sono state poche le volte che è uscito il discorso perché lei non me lo permetteva e comunque non mi stava a sentire quando io cercavo di introdurre la mia relazione dei discorsi. Il che col tempo mi ha portato a vivermi bene la mia relazione senza dirle più nulla di me, e della mia reale vita. Sono mesi che cerco di affrontare il discorso della gravidanza con lei ma mi blocco. Di persona non ci sono riuscita, e quindi vorrei farlo per telefono, ma ogni volta che sento la sua voce mi si gela il sangue e non riesco a dire nulla! Non posso presentarmi a casa per pasqua col pancione, io devo affrontare la cosa ma non capisco cosa mi blocca e cosa mi terrorizza a kilometri di distanza! Per favore ho veramente bisogno di un consiglio per sbloccarmi. Delle conseguenze non m’importa al momento, so che non sarà facile e che probabilmente mia madre urlerà e non mi vorrà più sentire, l’importante per me adesso è avvisarli di tutto, ma non riesco ad aprire bocca. Datemi consigli, vi prego. Grazie

Salve, dice “l’importante per me adesso è avvisarli di tutto”. Potrebbe scrivere quello che vuole dire e leggerlo; potrebbe esserle di sostegno avere accanto il suo compagno nel momento della comunicazione. I migliori auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo