Anonimo

chiede:

Gent.ssimo dott., mi rendo conto che questo è un sito per la maternità, tuttavia le chiedo un parere di natura sessuale. A sua discrezione la risposta. Ho una vita sessuale attiva da qualche anno, e ho difficoltà a raggiungere l’orgasmo. Ho chiesto spesso a ginecologi del mio problema, ma le risposte non cambiano e potrebbero essere di natura psicologica, sebbene io non abbia traumi di nessuna natura. Cosa mi consiglia? La ringrazio in anticipo per l’attenzione. Cordiali saluti.

Gentile signora,
avrei bisogno di maggiori informazioni per risponderle in modo più specifico, ma provo comunque a fare delle ipotesi. Se i ginecologi consultati le hanno dato tutti la stessa risposta, ossia, da come interpreto dalle sue parole, che non ci sono problemi a livello fisico e fisiologico, è possibile che siano delle difficoltà a livello emotivo e psicologico; questo non significa aver subito traumi. È possibile che ci sia una poca confidenza con il suo partner e che lei abbia bisogno di tempo per creare la giusta intimità o che ci siano difficoltà a lasciarsi andare così profondamente, magari legate alla tematica del controllo. Provi a riflettere se ci sono motivazioni che la portano a “difendersi” in quei momenti. Potrebbe esserle utile fare qualche colloquio con uno psicologo per valutare se ci sono motivazioni legate a qualche disagio o semplicemente constatare che ha bisogno di tempo per creare un clima d’intimità; in questo modo si potrà tranquillizzare e vivere con serenità la sua sessualità.
La saluto cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo