Gravidanza dopo ictus - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono
una donna di 37 anni al terzo mese di gravidanza. Qualche anno
fa ho
avuto un’ischemia cerebrale, ma da tutti gli esami fatti non è
stato trovato alcun tipo di coagulo nel sangue che possa averlo
provocato.
E non avevo nessun fattore di rischio per questo tipo di
patologia. Ora
sono tornata pressoché normale e già da qualche mese
ho interrotto la
terapia anticoagulante (cardioaspirina) che mi era
stata prescritta perche
mi procurava disturbi collaterali. Prendo
invece l’acido folico che dalle
indagini fatte per l’ischemia pare
sia una carente in me a causa della
mutazione di un gene. Ora il
ginecologo mi ha prescritto nuovamente una
terapia anticoagulante (seleparina) per tutta la gravidanza ma mi chiedo
se questo tipo di farmaco può recare danni al feto o se possono esserci
altre conseguenze negative per il futuro di mio figlio. Grazie dell’attenzione.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora, purtroppo ogni terapia può presentare anche danni
collaterali. Si tratta di valutare benefici e rischi soppesando quale
dei due fattori possa prevalere sull’altro. Ma questa valutazione è
sicuramente demandata al curante. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo