Gravidanza dopo i 40 anni e aborto spontaneo - GravidanzaOnLine

Rosa

chiede:

Buongiorno, ho fatto 46 anni a settembre e ho appena effettuato un test di gravidanza, che è risultato positivo. Sono pressoché scioccata perché sinceramente vista la mia età pensavo che il ritardo fosse dovuto al periodo di pre-menopausa e non certo ad un’altra gravidanza. Ho due figlie di 13 e 10 anni. Fisicamente sono una persona sana e non mi preoccupa ricominciare, ma sono preoccupata perché leggo sul web da ogni parte dei rischi che una gravidanza tardiva possa comportare. Inoltre durante l’ultima visita ginecologica effettuata un mese e mezzo fa mi erano stati riscontrati due piccoli fibromi da 1 cm (a detta del ginecologo non preoccupanti) : in gravidanza cosa potrebbe succedere? È vero poi che alla mia età c’è un’alta possibilità di avere un aborto spontaneo? Scusi le innumerevoli domande, ne avrei tantissime altre ma non sono ancora riuscita a parlare con un ginecologo. In più in questo periodo di emergenza epidemiologica non so nemmeno come comportarmi per visite esami ect. Grazie per l’attenzione.

Dott. Sandro Zucca

Dott. Sandro Zucca

risponde:

Finalmente una buona notizia! Innanzitutto partiamo da una sua caratteristica, certo più importante dell’età stessa, ovvero dal fatto che lei si definisce una persona sana: questo introduce un’altra nota di ottimismo. Senza contare che lei ha già condotto a termine con successo due precedenti gravidanze, e così probabilmente sarà anche con questa. C’è poi la faccenda dei piccoli fibromi: è davvero difficile che le producano problemi, sia per la gestazione che per il parto. Rimangono infine due note dolenti legate alla sua età di 46 anni: la prima è l’incidenza di aborto spontaneo, che si aggira tra il 40 e il 50%, e non esiste alcuna terapia per ridurre questa percentuale. Per ultima, la questione delle anomalie cromosomiche clinicamente rilevanti, la più nota delle quali è la sindrome di Down, ma ne esistono numerose altre, quasi tutte identificabili con un prelievo del villo coriale nel corso del terzo mese. La possibilità che il bimbo di una 46enne ne sia affetto si aggira attorno al 5%. Per controlli e visite nulla cambia in questi tempi virali.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie