Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, sono alla 19.ma settimana e comincio a pensare al parto. La mia prima bambina è nata con taglio cesareo per un innalzamento dei valori pressori e niente altro, per cui non ho potuto fare un parto naturale: oggi le chiedo se avendo io avuto in età adolescenziale la frattura del coccige (1 mese di sofferenze nel sedersi e alzarsi!). Potrei tendere questa volta per un parto naturale? Ci terrei tanto anche perché sono passati 7 anni dall’ultima gravidanza ed io ho 37 anni e sono in ottima salute! Grazie per la disponibilità.

Redazione

Redazione

risponde:

Il problema non si può affrontare solo con il dato anamnestico della frattura al coccige. Sono molteplici gli aspetti da considerare e vanno affrontati al momento del parto da parte dell’operatore che ne avrà la responsabilità. Il solo dato pregressa frattura, da solo, è di scarsa rilevanza, salvo che abbia provocato una particolare alterazione del suo bacino. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo