Anonimo

chiede:

Salve, questa mattina ho fatto la prima ecografia del primo trimestre (sono di 11 settimane) e tutto è apparentemente ok, se non fosse che il feto ha del liquido dietro la nuca.

Sono molto impaurita perché il medico mi ha un po’ spaventata dicendomi che può essere qualche anomalia genetica e che dunque devo fare un’ecografia di secondo livello, dove viene analizzato e visto meglio questo liquido dietro la testa del mio bimbo; però nel referto e nell’impegnativa c’è scritto “igroma cistico”.

Questa parola mi spaventa tantissimo anche perché ho dato un occhiata su internet e ciò ho letto mi ha spaventato ancora di più. Vorrei sapere gentilmente da lei da cosa è causato questo liquido che ha il feto dietro la nuca, se può riassorbirsi e a cosa va incontro il figlio che ho in grembo. Attendo gentilmente una sua risposta. Cordiali saluti.

Dott. Luca Zurzolo

Dott. Luca Zurzolo

risponde:

Gentile signora, durante l’ecografia delle 11w/13w si valuta la cosiddetta translucenza nucale ovvero lo spessore della falda liquida in posizione retronucale; questo valore, abbinato alla visualizzazione ecografica delle ossa nasali ed alla valutazione biochimica della free-beta e Pappa due, ci darà una stima del rischio di sviluppare tre malattie, la trisomia 13 la 18 e la 21.

Il riscontro di un igroma, ovvero di un aumento significativo dello spessore della plica, ci fa sospettare o la presenza di una malattia genetica o di una malattia cardiovascolare del feto. È importante effettuare una amniocentesi per escludere patologie genetiche e un accurato monitoraggio ecografico per escludere quelle cardiache.

L’evoluzione e il monitoraggio ci permetteranno di determinare se il feto è sano oppure se è affetto da patologia. In bocca al lupo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo