Evoluzione distacco amniocoriale | GravidanzaOnLine

Mia

chiede:

Buongiorno,
vorrei capirne di più in merito al distacco amniocoriale. Oggi inizio la tredicesima settimana di gravidanza e esattamente 2 settimane fa ho avuto una forte emorragia con corsa in ospedale. Diagnosi di distacco e tranex per 6 giorni più progesterone sia in ovuli che iniezioni fino a prossime indicazioni.
L’emorragia è durata quasi 2 giorni dopo di che ad una settimana di distanza non avevo più nessuna traccia di perdite se non qualcosa di trasparente ogni tanto. Nel frattempo il feto cresce bene e non mi hanno comunicato le dimensioni del distacco, fatto sta che qualche giorno fa alla translucenza mi hanno detto che il distacco è in fase di riorganizzazione.! Tutto ok fino a stamattina perché ho avuto perdite liquide marrone scuro.
Preciso che sono 2 settimane che sono a letto e mi alzo solo per andare in bagno.
Queste perdite sono un segnarle negativo? Dopo diversi giorni di assenza assoluta di macchie, rivedere delle perdite mi preoccupa..vorrei sapere se è normale o se ci sono rischi per il bambino. Altra cosa che vorrei capire è come avviene la guarigione da un distacco ovvero se quel sangue viene riassorbito o se deve uscire… e come capire se la situazione è in evoluzione positiva o negativa al di là di un controllo ecografico.
Grazie per l’attenzione.

Gentile Mia,
dipende tutto dalla sede del distacco. La raccolta di sangue piano piano viene riassorbita. Se il distacco è in sede bassa è più facile che possano verificarsi dei residui di perdite.
In teoria non vedo motivi di preoccupazione. Ad ogni modo il mio parere ha valore estremamente marginale in quanto non ho nessun tipo di notizia medica indispensabile per esprimersi correttamente. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo