Anonimo

chiede:

Gentilissimi Dottori,
tempo fa scrissi perchè nella mia grande ricerca per avere un bambino,
dovevo cominciare a fare varie analisi per controllare la mia fertilità
e quella di mio marito, visto che il bambino non arrivava, premetto che
già precedentemente io ero rimasta incinta naturalmente durante il ns
fidanzamento ma che purtroppo per motivi familiari seri non potevo
portare avanti e quindi ho dovuto sostenere un’IVG. Tornando alle
analisi e visite che io e mio marito abbiamo sostenuto, è andato tutto
bene fino a quando non ho scoperto tramite un’isteroscopia che l’entrata
delle tube sembrava ostruita. Praticamente l’utero è perfetto, senza
alcun fibroma o aderenza, la mucosa fertile, ma l’entrata delle tube a
detta del dottore? Faceva bollicine? E che quindi sembravano chiuse. A
questo punto Vi scrissi chiedendo un consulto in merito e per Vs gradita
risposta mi consigliavate di sostenere un’Isterosalpingografia per
controllare lo stato delle mie tube. Ed eccomi qui a riscriverVi dicendo
che l’Isterosalpingografia l’ho fatta e l’esito è stato il seguente:
Nulla da segnalare all’esame diretto della piccola pelvi.
Regolare opacizzazione della cavità uterina, normoconformata con fondo
lievemente arcuato, mediana, normoversa, per dimensioni nei limiti della
norma, senza apprezzabili difetti endoluminali parietali.
Normale opacizzazione di ambedue le tube che appaiono pervie, ipomobili
e mostrano tardivo passaggio con spandimento, in cavità peritoneale, del
m.d.c. iodato che tende a formare piccole seccature in sede
peritubarica. Vorrei chiederVi, ho possibilità di rimanere incinta
naturalmente magari monitorando il ciclo e avere rapporti mirati con
queste tube oppure no? Vi ringrazio anticipatamente per la Vs risposta e
mi scuso se sono stata troppo lunga nel relazionarmi. Buon lavoro e
grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora, dal risultato dell’isterosalpingografia risulta che le sue tube sono pervie, probabilmente con un problema di ipomobilità tubarica che potrebbe essere la causa di una ridotta fertilità. Le consiglio di rivolgersi ad un centro specializzato in problemi di infertilità per valutare se è necessario iniziare un approccio con tecniche di fecondazione assistita.
Comunque la pervietà tubarica le garantisce la possibilità di rimanere incinta naturalmente.
Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo