Esame istologico RCU - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore,
a giugno 2010 ho subito un raschiamento per aborto interno alle quinta settimana.
Oggi ho ritirato l’esame istologico. Potrebbe aiutarmi a capire di cosa si tratta? Premetto che il ginecologo mi ha detto che è tutto a posto, ma mi ha fatto una domanda strana, chiedendomi se dalle ecografie precedenti il raschiamento si era vista la camera gestazionale nell’utero o anche l’embrione (il che mi ha portato a supporre che potrebbe non essersi trattata di gravidanza… ma di cos’altro allora?).
Il referto dice così: Descrizione macroscopica: Frammenti bioptici grigio-nerastri, di aspetto emorragico (complessivamente mm. 8 di diametro massimo). C.i.
Diagnosi: materiale fibrino ematico frammisto a frustolini disgregati di endometrio corpale con ghiandole secretive e focale trasformazione pseudodeciduale dello stroma. Non si repertano villi coriali.
Grazie della Sua cortese risposta

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Valentina, dall’esame istologico si nota una mancanza di villi coriali… infatti viene descritta la decidua in degenerazione…
La domanda del suo ginecologo è estremamente pertinente…
Se l’ecografia pre raschiamento ha identificato SICURAMENTE (non è infrequente che una psudocamera venga interpretata come camera) la camera in utero, allora tutto ok… faccia in ogni caso una eco per essere sicuri che la cavità endometriale sia libera e che non siano rimasti residui (il corion appunto).
In caso contrario, potrebbe trattarsi di gravidanza extrauterina.
Anche in questo caso esegua una eco preferibilmente TV ad alta definizione da medico esperto, ed esegua il dosaggio della beta hCG.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo