Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, mi chiamo Monica, ho 35 anni, un bimbo sano di otto anni, dopo otto anni decidiamo di cercare un secondo bimbo, avevo un helicobacter pilori ed un’ernia iatale che ho curato dopo gli aborti ritenuti), a luglio 2010 resto incinta ma la gravidanza si ferma alla ottava/nona settimana, non c’è più il battito, raschiamento a settembre, a dicembre resto incinta per la seconda volta, ma il battito si ferma di nuovo alla nona settimana, quindi a febbraio altro raschiamento, poi arrivano gli attacchi di panico ed uno sconforto totale che piano piano sto superando. La mia domanda è se sarò mai in grado di dare ancora una vita… e cosa c’è che non va, visto che il mio ginecologo non ha ritenuto fare ulteriori esami… dicendomi che sono sana come un pesce, è possibile che dopo il primo figlio sia mutato qualcosa che non permette alla gravidanza di proseguire? Non ho mai avuto perdite, in quanto erano ritenuti e lo scoprivo all’ecografia di controllo. Grazie infinite

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Monica, molte delle cause che possono causare aborto, non necessariamente causano sintomi conclamati (es. anomalie geniche, coagulative etc).
Le consiglio quindi senza indugio, di eseguire il protocollo per la poliabortività, in quanto alcune noxe abortive sono contrastabili.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo