Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono a chiederle un parere sulla mia situazione. Ho già un bimbo di quasi 3 anni avuto con una gravidanza perfetta senza alcuna complicazione. il mio gruppo sanguigno è 0 negativo e mio figlio 0 positivo. Alla nascita mi hanno fatto la immunoprofilassi anti d. alla fine di settembre sono rimasta incinta ma alla 7° settimana ho avuto un aborto spontaneo senza raschiamento. In quella sede non mi hanno fatto l’immunoprofilassi anti d. a dicembre sono rimasta incinta nuovamente e alla fine della 6° settimana ho perso di nuovo il bambino. Credo che il secondo aborto sia derivato dal fatto che non mi hanno fatto l’immunoprofilassi anti d in sede di primo aborto, è possibile? Ma se fosse così, come mai ho perso il primo anche se al parto mi avevano fatto regolarmente l’immunoprofilassi anti d? Chiedo questo perché vorrei riprovarci, ma vorrei essere sicura di avere, anche a seguito di analisi, la certezza di essere immune altrimenti il problema si ripete nuovamente. Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Antonella, è difficile risalire con sicurezza alla causa degli aborti. Escluderei comunque la sua ipotesi, perché innanzitutto vi è il test di Coombs indiretto che può rivelare la presenza di eventuale isoimmunizzazione e poi questi problemi si verificano in maniera ingravescente nelle fasi finali della gravidanza e non così precocemente. L’immunoprofilassi che si fa negli aborti, nell’amniocentesi, nei sanguinamenti e in alcuni protocolli addirittura a metà gravidanza in tutte le gravide con rh negativo e marito positivo, viene effettuata per colmo di prudenza, ma non perché vi sia un collegamento matematicamente sicuro con la sua efficacia. Oggi l’isoimmunizzazione Rh è una patologia così rara che i pochi casi vanno affidati a pochi centri di riferimento e di conseguenza non vi sono ampie casistiche per raggiungere conclusioni basate sull’evidenza. Faccia passare un po’ di tempo prima di provare una nuova gravidanza. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo