Diventare mamma: superare la paura di sbagliare - GravidanzaOnLine

“Sono mamma da poco e vivo nel terrore di sbagliare qualcosa col mio bambino…”

Anonimo

chiede:

Salve, sono mamma da pochissimo di un bel bambino. Lui ha tre mesi e, ovviamente, ha bisogno in tutto e per tutto di me. Io però sono terrorizzata, perché ho sempre paura di sbagliare qualcosa: ho paura di tenerlo in braccio male o di non averlo nutrito abbastanza, ho paura di fargli male il bagnetto o di metterlo nel lettino troppo presto dopo la poppata rischiando di farlo soffocare. E potrei andare avanti all’infinito con gli esempi. Ovviamente credo che il mio pediatra ormai non mi sopporti: in questi primi tre mesi l’ho riempito di continue domande. Mio marito dice che sono esagerata ma, d’altronde, lui è al lavoro tutto il giorno e io non so con chi confrontarmi. Insomma, vivo nel terrore costante di sbagliare qualcosa e sto diventando nervosa e intrattabile. Non so davvero come fare.

Cara mamma, non sei la sola a sentirti così: insicura, inadeguata, non compresa. Il timore che, spesso, le neo mamme hanno, è quello di sbagliare: paura di dire o fare qualcosa che provochi un danno al proprio bambino, paura di non essere abbastanza brave, paura di non essere all’altezza della situazione. Sono sicura che il pediatra capisce benissimo come ti senti e che cerchi di sminuire le tue ansie per questa nuova avventura che stai vivendo. Esistono diversi testi per “imparare” a essere bravi genitori ma è la realtà che ci mette davanti a situazioni nuove e concrete… Ed è in queste situazioni quotidiane che trovi maggiore difficoltà (fargli il bagnetto, tenerlo in braccio).

I papà spesso non percepiscono fino in fondo cosa prova una mamma per il proprio bambino, vivere 24/24h in simbiosi con lui è ben differente che vederlo qualche ora la sera. C’è un esserino che dipende esclusivamente da te e già questo aspetto può mettere sotto pressione qualsiasi donna. La condivisione con persone che ti sappiano ascoltare può esserti davvero di aiuto. A volte basta anche solo una chiacchierata con un’amica che ha attraversato la tua stessa difficoltà per stare meglio. Altre volte ancora è utile chiedere aiuto ad uno psicologo, non perché tu abbia dei problemi psicologici ma semplicemente per rafforzare la tua autostima come mamma, comprendere quali sono le tue risorse e avere indicazioni diverse. Devi credere in te stessa e nelle tue capacità genitoriali.
Scrivimi se hai ulteriori dubbi o se la mia risposta non ha soddisfatto le tue aspettative.
Un augurio di cuore.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Psicologo

Categorie