Desidero una seconda gravidanza! | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno Chiar.mo Professore,
sono un medico di 38 anni..
Il mio problema è il desiderio di una seconda gravidanza, dopo aver
concepito quattro anni fa spontaneamente mio figlio, in seguito ad un paio
di mesi non protetti.
Le premetto che da circa 10-15 anni ho riscontrato un riduzione graduale
del flusso mestruale (dai tre giorni si è trasformato a poche gocce allo
stato attuale). La ciclicità si è sempre mantenuta. Nessuno è mai riuscito
a darmi delle spiegazioni concrete considerando il buon esito di tutte le
indagine eseguite:
-dosaggio ormonali nella norma; (al 5 gg: FSH :7,5 -LH :7,7 estradiolo 138
pg; PRL :7,5 -progesterone : 0,4– Al 18 gg:estradiolo 204pg/ml-
progesterone :21 ng/ml).
-esame del liquido seminale nei limiti;
-indagini di laboratorio sulla coagulazione del sangue nella norma;
-isterosalpingografia :tube pervie;
-isteroscopia: endometrio ipotrofico.
-ecografie endovaginali: endometrio che al 5-6 gg è di 3 mm e che intorno
alla fase ovulatoria raggiunge spontaneamente il valore di 7 mm; ovulazione
spontanea sempre presente.
La terapia iniziale è stata a base di clomifene per 5 gg dal 3° gg del
ciclo e poi nella seconda parte: etinilestradiolo e dufaston per circa tre
mesi con risultato negativo (endometrio all’ovulazione ha raggiunto i 10
mm ca ma senza cambiamenti nella durata del flusso).
Successivamente ho effettuato una serie di inseminazioni intrauterine,
in seguito a terapia con il clomid per 5 gg (2 cp al dì) e poi al 13° gg
(dopo monitoraggio ecografico dei follicoli) una fiala di Gonasi 5000; a
questo punto mi è stata consigliata l’applicazione di cerotti di estraderm
50 (4 cerotti da sostituire ogni due gg.) in combinazione con
l’applicazione endovaginale di ovuli di progefik, il tutto per 15 gg, ma
nuovamente con risultato negativo;
E per terminare ho effettuato 5 cicli con gonal (75 Ui per 10 gg circa),
con esito dello sviluppo di 3-4 a volte 5 follicoli ed endometrio fino ad
1,3 cm ca ma senza mai riscontrare una seconda gravidanza né mai un
incremento del flusso mestruale che anzi continua sempre più a diminuire.
Sono molto amareggiata e vorrei tanto trovare uno spiraglio di speranza, e
soprattutto una parola di conforto dal punto di vista umano.
Le chiedo un suo consiglio.
Ringraziandola per la cortese attenzione, porgo distinti saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Onestamente non so darle una risposta precisa nonostante le informazioni
esaustive che lei mi ha fornito.
Un unico dubbio sugli esami che lei ha eseguito è il dosaggio dell’FHS all’inizio
del ciclo mestruale, questo dosaggio potrebbe essere ripetuto un po’ più
precocemente, di solito io consiglio 2 o 3 giorno del ciclo; il 5° giorno
potrebbe essere un po’ tardi ed infatti l’estradiolo è già un po’ alto. Una
riduzione della riserva ovarica potrebbe giustificare i cambiamenti del
ciclo mestruale che lei ha osservato. Detto questo, non so quanto una
valutazione più precisa le possa essere utile per il raggiungimento del
concepimento.
Mi sembra che abbia eseguito terapie adeguate e che sia stata seguita da
colleghi competenti. L’unico consiglio che le posso dare è di andare avanti
ed eventualmente tentare una fecondazione in vitro, che è indicata anche per
le coppie che non hanno una specifica causa di infertilità.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo