Anonimo

chiede:

Salve, ho bisogno di un consiglio. Sono al settimo mese di gravidanza ma se dovessi pensare a come sono trascorsi, non potrei dare una risposta positiva. Ho saputo di essere in attesa nei primi giorni di giugno e dopo aver avuto forti disturbi fisici e psicologici (pianti senza motivo), a settembre è venuta a mancare mia suocera a causa di un tumore allo stomaco. Forte stress per me e mio marito, al quale ho dato e continuo a dare grande sostegno. In questi ultimi giorni ho però notato che per lui non sono più sua moglie o meglio ancora una donna che ha bisogno di essere amata e desiderata, ma solo una che cucina a lui e al padre, lava e stira. Io non esisto più, ora c’è solo lui, il padre e la zia che è disabile. Se ha un giorno libero lo dedica a quest’ultima senza magari capire che ho bisogno di essere portata fuori porta anche per un giorno. Tutto questo mi devasta e ultimamente faccio anche dei pensieri brutti su di me. Non ho stimoli per fare qualcosa per la mia bimba ne tantomeno entro nei negozi per farle compere. Può darmi un consiglio? Cosa dovrei fare? Premetto che con mia madre parlo molto, ma alcune cose non riesco a dirgliele. Grazie

Salve, il doppio evento nascita/lutto in periodi ravvicinati spesso rappresenta uno stress difficile da fronteggiare. Come coppia, è importante il dialogo e il sostegno reciproco per affrontare insieme questo momento. Dice “senza magari capire che ho bisogno di essere portata fuori porta anche per un giorno”: invece di aspettare che capisca da solo, potrebbe essere lei a chiederglielo esplicitando anche il suo disagio attuale. Visto il malessere lamentato (“Tutto questo mi devasta” “faccio anche dei pensieri brutti su di me” “Non ho stimoli”), la inviterei a prendere in considerazione la possibilità di rivolgersi ad un professionista che possa sostenerla in vista anche della nascita del vostro bimbo/a: una mamma che si prende cura di sè, fa del bene a se stessa ma anche a suo figlio/a. I migliori auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo