Anonimo

chiede:

Salve, sono una donna di 37 sotto terapia coumadin da 10 anni in
quanto a 26 anni ho avuto un’embolia polmonare massiva causata dalla
pillola e soprattutto da alterazione genetica della proteina s
ereditata da mia mamma. Vi scrivo perché ho una domanda da porvi,
sono molto preoccupata in quanto so che il coumadin non va assolutamente preso in gravidanza, in quanto può comportare malformazione del feto. È chiaro che nel momento in cui vengo a sapere
di essere incinta lo devo sospendere e sostituirlo con eparina per
tutta lanciata della gravidanza, ma la mia domanda è: nel primo mese
di concepimento già si possono avere gravi danni o malformazione del
feto visto che il coumadin è stato preso? È un problema che mi pongo
sempre e che mi fa vivere con angoscia un eventuale gravidanza a
sorpresa, ma soprattutto il mio rapporto con il partner, visto che come
metodo contraccettivo non posso usare pillola, preservativo (allergica) e spirale (mai avuto figli e flusso abbondante dovuto al
coumadin), per cui unico metodo è coito interrotto per nulla sicuro,
cosa devo fare? Posso vivere serenamente la sorpresa di una
gravidanza? Grazie mille, attendo con ansia vostra risposta

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, il Coumadin vien rimosso dal circolo dopo alcuni giorni dalla sua sospensione, in media circa 7-10 giorni.
Se non può rivolgersi a metodi concezionali sicuri, le conviene associare due metodi, per esempio gli stick per determinare i giorni fertili ed eventualmente il coito interrotto, avendo cura di non avere rapporti nei giorni presunti fertili.
Ad ogni modo le conviene parlare nel dettaglio con il suo medico. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo