Anonimo

chiede:

Buongiorno,
sono Francesca, ho 33 anni e sono mamma di un
bambino di 17 mesi che ancora
allatto soprattutto di sera e di notte
(richiede il seno sia per
addormentarsi che durante i numerosi
risvegli notturni, almeno due o tre per
notte).
Ancora non ho avuto il capoparto; durante un controllo effettuato la scorsa
settimana è
risultato non esserci traccia di ovulazione (l’ovaia di sinistra
è
completamente addormentata, l’ovaia di destra sembrerebbe un pochino
più
attiva, ma leggermente…; l’utero è molto sottile); ho sempre avuto
un ciclo
molto irregolare, con lunghi periodi di assenza (anche due
anni).
Debbo confessarle che sono da sempre attenta al peso corporeo,
facendo
attenzione all’alimentazione e svolgendo attività fisica
regolarmente
(un’ora al giorno almeno di bicicletta o passeggiata a
passo svelto).
Prima di rimanere incinta il ciclo era presente anche se
molto lungo
(praticamente un ciclo ogni due mesi).
Non ho però avuto
difficoltà a concepire (dopo tre mesi circa di tentativi).
Al momento
del concepimento il mio peso era di 53 Kg e in gravidanza ho
preso 10
kg, riuscendo a partorire naturalmente un bel bimbo di 3,650 kg.
Adesso è invece intorno ai 50,5 Kg (sono alta 170 cm; da ragazzina il
mio
peso era di 57/58 kg, questo per precisare che probabilmente la
mia
costituzione non è proprio di magra naturale).
Le mie perplessità
nascono dal fatto che vorrei tanto avere un altro bambino
(il mio
sogno sarebbe riuscire ad avere tre figli!!! anche se lavorando non
è
semplice).
Vorrei sapere se la mancata ovulazione (e di conseguenza
l’assenza del ciclo
mestruale) possa ancora imputarsi alla
prosecuzione dell’allattamento (anche
se il bambino mangia di tutto
durante la giornata) o dovrebbe essere
ritornata e il problema sia
quindi da attribuire al mio peso corporeo
(sottolineo cmq che mangio
di tutto, magari in quantità misurate, ma senza
esclusioni).
Soprattutto, quante probabilità ci sono di rimanere incinta anche
continuando ad allattare nella misura che Le ho descritto (lo so che
ha già
16 mesi, ma vorrei che fosse il mio piccolo a porre fine a
questa bellissima
esperienza e non essere io a imporglielo)?
Grazie
per l’attenzione che mi vorrà prestare
Cordiali saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Francesca,
l’assenza di ciclo potrebbe essere imputata al ridotto
peso corporeo, all’allattamento e anche al suo assetto ormonale che,
anche prima della gravidanza, la portava ad avere cicli irregolari.
Se
continua ad allattare è poco probabile che possa rimanere in
gravidanza. Le consiglio anche di aumentare un po’ di peso e poi di
iniziare a provare.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo