Anonimo

chiede:

Salve, ho 37 anni, ho avuto un aborto spontaneo alla 7ma settimana, circa
un anno fa. Adesso sono nuovamente incinta, alla quinta settimana (u.m.
11/01/2008). Quattro giorni fa ho avuto un episodio di perdite ematiche.
Mi sono recata dal mio ginecologo che (senza richiedermi alcun esame) mi
ha immediatamente prescritto 1 compressa di Eutirox alla mattina, 1
iniezione di Seleparina sottocute e 1 compressa vaginale di progesterone,
alla sera. Non avendo mai sofferto di problemi alla tiroide, non riesco a
spiegarmi la compressa di Eutirox, così come, non avendo mai avuto
problemi di coagulazione sanguigna, non riesco a capire come mai la
Seleparina. Potreste, cortesemente, aiutarmi nel comprendere questa
terapia? È possibile che sia legata alla mia età?
Grazie,

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Stefania,
la perdita ematica che ha notato può essere interpretata come minaccia
d’aborto e, in tal senso, l’uso del progesterone è giustificato; la
Seleparina trova indicazione in caso di alterazioni emocoagulative
(dimostrate o sospettate) in caso di abortività ripetuta e può essere usata
a scopo profilattico senza particolari controindicazioni. Per quanto
concerne l’utilizzo di Eutirox (di cui non precisa il dosaggio), sarebbe
bene assumerlo solo dopo averne dimostrato la necessità tramite valutazioni
metaboliche ed ormonali della funzionalità tiroidea. Cordiali saluti ed
auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo