Arrivo del fratellino: come gestire i giorni in ospedale? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono incinta del secondo figlio che arriverà a metà ottobre ed ho una bimba di 25 mesi. Lei ovviamente si è già accorta del cambiamento dal pancione, dal fatto che non riesco più a prenderla in braccio per molto tempo e a giocare con lei come prima, cerco comunque di sforzarmi per non farle accusare troppo il cambiamento. Le ho spiegato che nel pancione di mamma c’è il suo fratellino che arriverà tra poco e sto cercando di coinvolgerla chiedendole di aiutarmi nell’accudirlo quando arriverà. Tra qualche giorno cambieremo casa e mi farò aiutare a sistemare la nuova cameretta che sarà sua e del fratellino, per iniziare ad abituarla gradualmente e ancor prima dell’arrivo del bimbo ai cambiamenti. Ho molta paura della sua reazione, della sua gelosia e al riguardo ho letto alcuni articoli su come comportarsi per ridurla. Il mio dubbio più grande è come devo comportarmi quando sarò in ospedale: la pediatra mi ha consigliato di non farla venire perché non capirebbe il motivo per cui la sua mamma si trova in un ambiente diverso dal solito, in un letto che non è il suo e soprattutto perché non torna a casa con lei…potrebbe vivere questa esperienza come un abbandono da parte della mamma. In alcuni articoli invece consigliano di portarli in ospedale. C’è da dire che purtroppo per lavoro sono stata già costretta a lasciarla due/tre giorni dai nonni, che la accudiscono quotidianamente. Per me sarà dura non vederla per alcuni giorni ed al solo pensiero sto già male ma vi chiedo un consiglio per sapere qual è la scelta migliore per il benessere della mia bimba e non il mio. Vi ringrazio.

Salve Stefania, da quello che scrive mi sembra stia già gestendo bene l’arrivo del fratellino e, in merito all’ospedale, solitamente viene consigliato di far venire i bambini per vedere il posto in cui si trova la mamma. Ma la pediatra conosce lei e la bambina e credo abbia più voce in capitolo. L’importante è che la saluti e la rassicuri prima di andare in ospedale e che, prima di farle vedere il fratellino appena nato, chieda di lei mostrando che le è mancata. I migliori auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo

Categorie