Anonimo

chiede:

Buongiorno, il 3 marzo ho avuto un’interruzione di gravidanza alla 14° settimana; il ciclo è ripreso regolarmente e attualmente ho avuto 4 cicli. Effettuando delle eco transvaginali di controllo, appena finito il ciclo, mi hanno diagnosticato quanto segue: “A livello del canale cervicale persiste area iperecogena di 7 mm apparentemente non vascolarizzata al PWD. Endometrio sottile regolare, sincrono con la fase del ciclo. Annessi visualizzati bilateralmente con attività follicolare.”. Chiedo che cos’è quest’area, un possibile residuo di materiale che deve ancora essere espulso con il ciclo o un polipo? Che cosa mi consiglia di fare, visto che ho 34 anni e mi piacerebbe al più presto avere un altro bambino? Grazie per l’attenzione

Redazione

Redazione

risponde:

Esegua in ogni caso la beta hGG plasmatica anche se non dovrebbe essere un residuo trofoblastico-placentare per varie ragioni.
Senza valutare direttamente il reperto è impossibile esprimersi. Eventualmente esegua una isteroscopia diagnostica.
Non mi sembra però nulla di preoccupante almeno da quanto posso dedurre.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo