Ansia e sensi di colpa.... | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono una futura mamma in attesa. Ultimamente è successa una cosa che mi sta tormentando e mi crea preoccupazione ed ansia. In un momento di rabbia, purtroppo, ho detto ed augurato delle brutte cose nei confronti di un’altra persona… La cosa sarebbe finita lì ed il giorno dopo non ci pensavo neanche più… Il guaio è che una di queste si è poi avverata… E questa ragazza ha perso il bambino che aspettava ed io non faccio altro che pensare a questa cosa ed a sentirmi terribilmente in colpa… Mia madre e mio marito continuano a tranquillizzarmi dicendo che non è colpa mia e che sarebbe successo ugualmente e che io in quel momento ho parlato solo per rabbia… Mia madre mi dice anche che tutti diciamo ed auguriamo tante cose agli altri soprattutto se ci hanno fatto del male… e mica si avverano, perchè nessuno di noi ha questi poteri. Ma io ci sto molto male e mi immedesimo, perchè all’inizio della gravidanza ho avuto tanta paura per la salute del bimbo ed addirittura avevo paura di perderlo… Moralmente sono a terra ed ho paura di essere punita per le mie parole. Ho paura per il mio bimbo perchè non voglio che ci vada di mezzo, e spero quindi di essere punita io e non il mio bimbo. Questo forse sarà il mio unico bambino, visto la crisi ed i tanti problemi che ci sono al giorno d’oggi, e desidero fortemente che sia sano e che viva sereno e felice e non voglio che questo ricada su di lui. Mi domando il perchè riesco a rovinarmi le belle cose da sola con le mie mani, a causa del mio carattere focoso ed impulsivo… Perchè ho detto quelle cose solo per rabbia, senza pensarci… E così facendo, sono qui con questo peso sulla coscienza, con questi sensi di colpa a vivere male il resto della mia gravidanza e pensando che il mio comportamento possa danneggiare la cosa più bella della mia vita: mio figlio….. Così facendo faccio preoccupare anche i miei genitori e mio marito… E per giunta sono arrabbiata con me stessa per tutto questa storia. Avevo bisogno di sfogarmi e vi ringrazio per tutto il conforto che potrete darmi e sto pensando di andare anche a confessarmi. È proprio vero che in gravidanza noi donne siamo molto, molto più fragili… Ancora grazie,

Buongiorno, confermo le parole di sua madre “tutti diciamo ed auguriamo tante cose agli altri soprattutto se ci hanno fatto del male…. e mica si avverano, perchè nessuno di noi ha questi poteri”. Quindi quello che è successo non dipende dai suoi pensieri che, comunque, sembra le stiano causando un forte senso di colpa con paura di una punizione. Se con la confessione ritiene di trovare un conforto, lo faccia: ha bisogno di perdonarsi. Se il malessere persiste, la invito a prendere in considerazione la possibilità di rivolgersi ad un professionista che potrà aiutarla a superare questo momento e ad affrontare più serenamente la gravidanza. Saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo