Da sempre soffro di cicli mestruali irregolari

Salve mi chiamo Daniela, ho 29 anni, sono sposata, e da sempre soffro di cicli mestruali irregolari (come mia madre). Sono stata in cura per tre mesi con il Farlutal (dal 16° del ciclo per
12 giorni); dopo questa curetta il dottore mi ha detto che le mie ovaie risultano "ripulite" dalle microcisti che le infestavano... Durante la cura ho avuto cicli di 26-28 giorni (contro i miei soliti 35
e più, nei periodi in cui non salta), dopo la cura sto aspettando il prossimo ciclo. Oggi è il 7/4 e l'ultimo ciclo risale al 5/3, questo mese abbiamo avuto rapporti liberi con mio marito, sto sperando lo confesso; quando pensa
che posso fare un test di gravidanza? Pensavo di adottare il Babycomp nel futuro come metodo contraccettivo, perché è un metodo naturale e alcune mie amiche (anche irregolari) lo usano da anni; ho letto che mi può anche aiutare a guidare i miei rapporti mirati per individuare i giorni fertili ed avere una gravidanza. In generale che ne pensa? La ringrazio infinitamente.

Gentile signora Daniela,
il Farlutal che ha assunto è servito a farla mestruare dopo la sospensione
di uso, ma non può influenzare i processi ovulatori che, nel suo caso, con
cicli in ritardo oltre i 35 giorni, possono essere dilazionati o assenti: a
tale scopo dovrebbe valutare con un prelievo ematico nella seconda metà del
ciclo l'adeguata presenza di progesterone. Un test di gravidanza si può
positivizzare dopo circa una settimana dalla fecondazione: se ha mestruato
il 5 marzo, ipotizzando un'ovulazione intorno alla 21^ giornata, può già
eseguirlo. Per quanto concerne il computer portatile per valutare i giorni
fecondi, può costituire un buon ausilio per individuare l'ovulazione, ma
necessita di un'adeguata taratura su un ciclo di riferimento regolare per
non compromettere la precisione del metodo.
Tanti cari auguri e cordiali saluti.