Sei giunta alla

39ª settimana

Il grande evento è vicino! Cerca di rilassarti e tieni a portata di mano la valigia per l’ospedale, che avrai già preparato per tempo. Il piccolo ormai ha pochissimo spazio a disposizione all’interno dell’utero: è lungo un po’ più di 50 cm, il suo peso oscilla fra i 3.1 kg e i 3.4 kg e continua ad accumulare grasso.

immagine settimana 39
featured image trend

La mamma

MammaIl tuo corpo a questo punto è pronto per il grande evento ed il travaglio potrebbe ormai iniziare da un momento all’altro. Il collo dell’utero inizia ad ammorbidirsi e a dilatarsi e la pancia ha raggiunto le sue dimensioni massime! Durante questi pochi giorni che ti dividono dal parto, cerca di riposare e concediti delle distrazioni: guarda un bel film, leggi un buon libro (che non abbia nessuna attinenza con la gravidanza), sfoglia delle riviste.
Nell’imminenza del parto potresti accusare alcuni sintomi, come ad esempio un modesto sanguinamento, contrazioni, perdita del tappo mucoso, perdita di pipì, perdita di peso ed aumento dell’appetito. Stai all’erta… ci siamo quasi!! Non è necessario che tu stia distesa: cammina, guarda la tv, chiacchiera, insomma… distraiti! È preferibile invece non mangiare, perché ciò potrebbe provocarti attacchi di nausea, oltre a farti aumentare ancora di peso e a favorire il gonfiore delle gambe. Prima di correre in ospedale, ricordati di mettere in pratica tutti i consigli ricevuti durante il corso di preparazione al parto, di telefonare alle persone che vanno avvertite (compreso il medico), ma non troppi amici e parenti, giusto quelli a te più vicini; se poi vuoi andarci da sola con il tuo compagno, tanto meglio: farai una scelta matura, che indica che già consideri la tua famiglia (intesa come coppia e figli) un’entità ben distinta dal resto del mondo. Accertarti che nella valigia per l’ospedale ci sia tutto il necessario e… viaaaaa!!!!

Il bebè

39a_settimanaOrmai ci siamo. Il tuo bambino è abbastanza forte e l’ambiente in cui per nove mesi è stato custodito, protetto, curato, sta diventando per lui troppo stretto, tanto che fa sempre più fatica a spostarsi all’interno dell’utero. Pesa tra i 3,1 ed i 3,4 kg (un po’ di più i maschietti ed un po’ meno le femminucce) e la lunghezza è tra i 50 ed i 52 cm. Sta ancora accumulando grasso e diventa sempre più cicciottello.

Gemelli

GemelliSei stanca di rispondere a domande sul perché ancora non hai partorito? Non sarà ancora per molto… Il tuo check up settimanale accerterà se i bambini stanno crescendo bene, e che la placenta stia ancora facendo bene il suo “doppio” lavoro. Fai tutte le domande che ti vengono in mente durante la visita, e se hai poca memoria, scriviti tutto ciò che vorresti chiedere e poi annotati le risposte!

Il papà

PapàComplimenti! Sei quasi un papà (o lo sarai nuovamente), e sei sopravvissuto (almeno per ora!) alla gravidanza. Stai probabilmente naufragando o stai negando a te stesso che qualcosa stia davvero per accadere, ma è tutto normale. Nel giro di pochi giorni (o settimane) non ricorderai più neanche cosa avrai mangiato a colazione (o perfino se hai fatto colazione!), per non parlare dell’ansia che hai addosso. Goditi questi ultimi momenti in coppia con la mamma, e battiti una pacca sulla spalla, perché sei un grande papà! Del resto, se tu non fossi tale, non saresti stato qui con noi a leggere questa guida per lunghi 9 mesi!
IMPORTANTE: Ricorda che queste informazioni sono a carattere generale. Ogni gravidanza è diversa da un’altra, quindi per qualsiasi domanda, contatta il tuo medico curante.

condivisioni & piace a mamme