featured image

Mal di schiena in gravidanza: i consigli per alleviare i disturbi

Spesso le donne in dolce attesa sono colpite da mal di schiena, evenienza questa molto comune, in quanto si stima che le donne affette da questo disturbo almeno una volta durante la gravidanza, sono in percentuale tra il 50% e l’80%. Un mal di schiena acuto dura circa 2/3 giorni, ma in alcune circostanze può anche cronicizzare e durare settimane.
Gli studi statistici dimostrano che il mal di schiena in gravidanza si presenta solitamente tra il quinto e il settimo mese, tuttavia in alcuni casi può comparire anche tra l’8.a e la 12.ma settimana.
Va fatta una considerazione di tipo anatomico per spiegare il motivo del mal di schiena:
gravidanza-postura (1)

il tratto lombare è costituito da 5 vertebre, la cui sovrapposizione crea la lordosi lombare. Questa lordosi è una curva, che assieme alle altre (cifosi dorsale e lordosi cervicale), hanno il compito di funzionare come una molla e “ammortizzare” i traumatismi del terreno. La maggior parte delle donne che soffre di questa problematica aveva già in precedenza dei problemi che con la gravidanza si accentuano enormemente.
Infatti, man mano che aumenta la grandezza del feto, gli organi vengono compressi, e la parete addominale distesa, creando il classico atteggiamento ad “arco” con una iperlordosi, che porta ad un forte stress sui dischi intervertebrali e sulle strutture legamentose.
Succede quindi, che nei casi meno gravi possano esserci dei fastidi lombari, ma nei casi gravi, con fissurazione di uno o più dischi, possiamo trovare gestanti con grandi problemi di sciatica dovuta al disco che spinge sulla radice nervosa del nervo sciatico.

Ok, ho mal di schiena, che fare?

ernia-del-disco

Questa stagione della vita è molto bella, ma piena di incognite e di compromessi. Infatti dal punto di vista riabilitativo, la maggior parte delle strategie (tecar, ipertermia, manipolazioni chiropratiche) che nei periodi non gestazionali si utilizzano con risultati ottimi, sono esclusi.
Si usano proficuamente però Massaggi, Infrarosso, Laserterapia, Ultrasuono, Terapie manuali Fasciali, e sopratutto Allungamenti. Il fisioterapista può individuare la causa scatenante del mal di schiena, e fornire alla futura mamma, dei consigli adeguati per combattere il dolore e aiutare a sopportare il fastidio.
Possono alleviare e sostenere il peso della pancia dei Body o Pancere contenitive come queste:

body (1)        pancera (1)

Naturalmente il primo consiglio da dare è quello di rispettare il dolore e fare frequenti riposi, per non sovraccaricare la colonna lombare. Va però considerato che sostare troppo può essere controproducente, e portare ad una perdita di tono muscolare da parte della muscolatura lombare e addominale.
Esistono alcuni esercizi che possono eseguire le gestanti in maniera autonoma e semplice per pochi minuti a casa ogni giorno o almeno a giorni alterni.

Altro consiglio pratico molto importante è di scegliere calzature comode, sicuramente senza tacchi, ma anche non troppo basse (tipo ballerine), in quanto influenzano enormemente la postura in maniera negativa.
Cercare di evitare pesi, ma se proprio non si può farne a meno, può valere la pena suddividere il peso in due (dividere la spesa in due buste è facilmente attuabile, ed enormemente di aiuto).
Infine consiglio sempre di porre attenzione al sonno, con un materasso adeguato (meglio in materiale memory), e utilizzando una postura sul fianco, usando un cuscino tra le gambe, ed eventualmente negli ultimi mesi aiutare a sostenere la pancia con un cuscino piccolo.
In definitiva, il mal di schiena in gravidanza è un forte fastidio, che può essere contenuto e alleviato, ma spesso va presa in considerazione l’idea di convivere col dolore per i mesi che ci separano dalla nascita del nostro cucciolo, rimandando le terapie risolutive definitive dopo il parto.
L’attesa sarà sicuramente piena di incognite, ma la nascita di un pargolo, appagherà certamente i disturbi che la gravidanza può riservare.

 

David Di Segni
Mdm Fisioterapia Roma

condivisioni & piace a mamme