Farmaci

Gli antidolorifici in gravidanza possono compromettere la fertilità: lo studio

news

Gli antidolorifici in gravidanza possono compromettere la fertilità: lo studio

L'assunzione di farmaci antidolorifici durante la gravidanza potrebbe compromettere la futura fertilità dei bambini, secondo uno studio dell'Università di Edimburgo.

Antidepressivi in gravidanza, le conseguenze sullo sviluppo del bambino

news

Antidepressivi in gravidanza, le conseguenze sullo sviluppo del bambino

L'assunzione di antidepressivi durante la gravidanza può influire sullo sviluppo del bambino, che in futuro potrebbe soffrire di ansia e depressione, secondo uno studio della Columbia University di New York

In arrivo il primo contraccettivo senza ormoni dalla Svezia

news

In arrivo il primo contraccettivo senza ormoni dalla Svezia

Un gruppo di ricercatori svedesi ha scoperto una sostanza contraccettiva naturale, in grado di creare una barriera impenetrabile per gli spermatozoi all'interno della cervice della donna.

Farmaci in gravidanza: sono sempre pericolosi per il feto?

Articolo

Farmaci in gravidanza: sono sempre pericolosi per il feto?

In gravidanza bisogna porre particolare attenzione ai farmaci assunti: ecco alcune semplici regole da seguire.

Assunzione di farmaci in gravidanza

Articolo

Assunzione di farmaci in gravidanza

Alcuni farmaci, se assunti in gravidanza, possono avere effetti “teratogeni”, in grado di causare malformazioni congenite nel bambino in via di sviluppo. Scopriamo insieme quali sono i farmaci "innocui" e quelli invece che vanno assolutamente evitati.

Sindromi influenzali nel bambino: l'uso corretto dei farmaci. Come gestire febbre e dolore
Paracetamolo in gravidanza: feti maschi a rischio

Medico Risponde - Ginecologo

Il Rivotril in gravidanza potrebbe essere pericoloso per il feto?

Buon pomeriggio Dottore,Le scrivo per porle la seguente domanda ed avere un’ulteriore visione professionale: soffro di epilessia da quando ero piccola, sono stata in cura prima con luminalette, e adesso con depakin chrono 500 mg, una pasticca la sera. Adesso, all'età di 33 anni vorrei programmare una gravidanza e il mio neurologo mi ha consigliato di prendere il rivotril, 2 compresse da 0,5 mg al giorno, dicendomi che lui predilige i farmaci di vecchia generazione piuttosto che quelli nuovi, per via che ci sono più studi dietro. Lei come lo vede il rivotril in gravidanza? Effetti teratogeni ovviamente ci sono, che consigli può darmi lei? Grazie per la risposta.

Esposizione paterna a farmaci
Gravidanza: no ai farmaci nelle prime settimane