Nato con la camicia: cosa significa e perché succede? - GravidanzaOnLine

Perché si dice “nati con la camicia” e cosa succede ai bimbi che ci nascono

'Nati con la camicia' non è solo un detto che indica persone fortunate: è anche un modo di chiamare i rari bambini che nascono avvolti dal sacco amniotico.

I “nati con la camicia” sono, secondo il famoso modo di dire ancora molto usato, persone in qualche modo favorite nella vita, fortunate. Sono quelli che hanno avuto molte soddisfazioni o comunque sono stati avvantaggiati in alcune situazioni.

Pare che il detto abbia origini antichissime. In passato le famiglie ricche erano solite far indossare al bambino dopo il parto o dopo il Battesimo una camicia, che andava immediatamente a contraddistinguere l’appartenenza sociale. Averla addosso, infatti, significava chiaramente far parte di una famiglia benestante, indice di buona sorte per tutta la vita. Le famiglie povere, invece, non avevano questa stessa usanza.

Nella realtà dei fatti, però, e in un quadro meno metaforico, l’espressione è usata in riferimento a un episodio ben preciso: la nascita, al momento del parto, di bambini ancora avvolti nel sacco amniotico. La camicia, insomma, diventa metafora per indicare questo involucro che ha il compito di proteggere il feto durante la sua permanenza nel grembo materno, avvolgendolo completamente.

Si chiamano Corion e Amnios le due membrane essenziali che compongono il sacco amniotico, entrambe ricche di acqua, lipidi, sali minerali e proteine. All’interno del sacco c’è il liquido amniotico, che consente al bambino di vivere 9 mesi in un ambiente umido e confortevole, adatto alla sua crescita.

L’alternativa a “nascere con la camicia” è, presso alcune popolazioni, “nascere col cappello”. Questo perché può anche accadere che il sacco si rompa, ma che alcuni frammenti restino attaccati alla testa.

E non è un caso che oggi, come buon auspicio e per fare i migliori auguri al neonato, ancora si inserisca nel suo corredino una leggera camicia in raso o in cotone: la cosiddetta camicia della fortuna. Tradizione di alcune famiglie vuole che venga tramandata di padre in figlio, o cucita e ricamata dalla mamma o dalla nonna.

“Nati con la camicia” in sala parto: ci sono conseguenze?

nati con la camicia
Fonte: web

I bambini che nascono con il sacco amniotico integro (“con la camicia”) vivono un’esperienza meno traumatica. Per loro il parto risulta più naturale, perché il liquido nella sacca attenua gli urti contro il corpo materno; soprattutto la testa viene protetta mentre passa lungo il canale del parto. Inoltre ricevono molto più ossigeno.

Il fenomeno dei “nati con la camicia” si verifica una volta ogni 80 mila nascite. Il sacco amniotico di norma si rompe poco prima del parto, durante la rottura delle acque. Ciò avviene prima dell’inizio del travaglio o durante le contrazioni. In questi casi, invece, resta intatto e il bambino vede la luce avvolto ancora nella “bolla” dove ha trascorso i suoi 9 mesi all’interno del grembo materno. Sicuramente è una circostanza curiosa e affascinante, ma per nulla pericolosa, né ha conseguenze.

Una star del mondo dello spettacolo a cui è successo è l’attrice Jessica Alba, quando ha messo al mondo la figlia Haven, chiamata così proprio perché, spiega:

La mia bambina è nata completamente avvolta dal sacco, che poi si è rotto subito spontaneamente. Mentre ero ricoverata non avevamo ancora scelto il suo nome. Mio marito guardandola disse che era nata nel suo safe haven (rifugio protetto), così decidemmo di chiamarla Haven: è sembrato perfetto a tutti e due.

I poteri magici dei “nati con la camicia”

In antichità si credeva che i bebè nati con la camicia fossero stregoni del bene, venuti al mondo col compito di difendere le persone dalle streghe. A questi bambini sono sempre stati associati poteri in qualche modo magici. Oppure si pensava che venissero al mondo più ‘protetti’ degli altri, destinati ad avere una vita fortunata.

Oggi alcuni pensano che il fatto di nascere in circostanze meno traumatiche e stressanti, venendo al mondo quasi senza accorgersene, faccia sì che questi bambini crescano più tranquilli.

Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Categorie