Cosa fare se tuo figlio è un mangiatore schizzinoso

Una recente ricerca sviluppata dall'Università del South Australia ha spiegato i fattori interni ed esterni che portano un bambino ad essere un "mangiatore schizzinoso". Ecco come possono intervenire i genitori per risolvere il problema dei pasti.

L’ora dei pasti per i genitori che hanno un figlio che si può definire “mangiatore schizzinoso” è sempre un problema. Che si tratti di un appetito esclusivo per i alimenti “bianchi” o di un rifiuto totale per le verdure, quando il bambino è un mangiatore schizzinoso i pranzi e le cene in famiglia diventano una sfida.

Cosa dovrebbero fare i genitori per far cambiare il modo di mangiare del proprio bimbo? Una nuova ricerca dell’USC, dell’Università del South Australia e dell’Università del Queensland, fornisce una risposta comprensibile di ciò che può influenzare i mangiatori esigenti e come aumenti o diminuisca il mangiare schizzinoso nei bambini sotto i 10 anni.

Come fare se tuo figlio è un mangiatore schizzinoso, lo studio

Nei bambini piccoli, il mangiare un po’ schizzinoso, fa parte del normale sviluppo. I piccoli hanno la tendenza a evitare alcuni cibi e prediligerne degli altri. Ma, quando l’evitare alcuni cibi si estende agli anni scolastici e l’alimentazione richiede uno sforzo non solo al bambino ma anche ai genitori, ebbene, questo diventa un problema da risolvere.

A dare una risposta al “problema” del figlio schizzinoso una nuova ricerca sviluppata da un team di studiosi dell’USC che ha scoperto come una serie di fattori possono contribuire alla probabilità di un bambino di essere un mangiatore schizzinoso.

Lo studio in questione ha sottolineato che fare pressioni su un bambino perché mangi, così come offrire ricompense per il cibo se mangiato o, ancora, avere una genitorialità molto severa può influenzare negativamente i picky eaters (ovvero i mangiatori esigenti).

Mentre, adottare uno stile genitoriale più sereno e tranquillo, sedersi insieme a tavola a ogni pasto e mangiare insieme come una famiglia, e coinvolgere il bambino nella preparazione delle pietanze, riduce la probabilità nei più piccoli di essere schizzinosi sul cibo. In merito ai risultati ottenuti dallo studio, l’autore senior della ricerca, la studentessa Laine Chilman,  ha affermato:

Per i genitori che hanno un figlio mangiatore schizzinoso, i pasti possono essere particolarmente stressanti: destreggiarsi tra il pasto in famiglia e un mangiatore schizzinoso è difficile.

Alcune famiglie hanno bambini che storcono il naso davanti a qualsiasi verdura. Altri hanno a che fare con bambini a cui non piacciono certe consistenze o colori del cibo. Alcune di queste preferenze si riferiscono alle caratteristiche o alla personalità di un bambino, che sono difficili da cambiare, se non del tutto.

Ma altri sono fattori esterni che potrebbero aiutare a ridurre il mangiare schizzinoso nei bambini. Per esempio, come coinvolgere il bambino esigente nel pasto, sia aiutando a scegliere il menu, sia aiutando a preparare il pasto potrebbe essere una soluzione.

Mentre, i comportamenti da evitare con un figlio schizzinoso sul cibo poiché non porteranno ad un esito positivo, sono:

  • permettere di far mangiare il piccolo davanti alla TV;
  • ricompensare il bimbo per aver mangiato determinati cibi.

Lo stress può essere una causa del bambino mangiatore esigente

Secondo l’Australian Nutrition and Physical Activity Survey:

La maggior parte dei bambini non soddisfa le linee guida dietetiche e nutrizionali raccomandate.

Questo accade per un fattore che negli ultimi anni sembra interessare molto anche i più piccoli: lo stress. In merito, la ricercatrice dell’UniSA, la dott.ssa Ann Kennedy-Behr, afferma su medicalxpress, che lo stress può essere una delle cause attribuibili al mangiare schizzinoso dei bambini.

Quando hai un bambino che è un mangiatore schizzinoso, è molto stressante per un genitore o un tutore: si chiedono sempre se il loro bambino sta ricevendo abbastanza nutrienti, cibo a sufficienza e abbastanza spesso aumento di peso.

Eppure è importante capire che essere apertamente ansiosi o preoccupati può effettivamente contribuire ad aumentare il mangiare schizzinoso. Evitare di arrabbiarsi e limitare qualsiasi negatività durante i pasti andrà a beneficio di tutti. La genitorialità positiva, non importa quanto possa essere difficile in determinate situazioni, è il miglior passo avanti per i mangiatori esigenti.

Come educare il gusto dei bambini per superare la neofobia alimentare

Tuo figlio è un mangiatore schizzinoso? Ecco i consigli da seguire

Alcuni brevi ma utili consigli che i genitori possono mettere in pratica nel momento dei pasti con i propri figli esigenti sul mangiare:

  1. fare in modo che tutta la famiglia mangi insieme. In questo modo il bambino avrà delle abitudini alimentari da seguire che siano positive;
  2. pianificare pasti regolari. Questo permetterà di ridurre lo stress nel bambino;
  3. coinvolgere il bambino nella preparazione del cibo;
  4. iniziare con una pietanza a pasto senza esagerare. Questo permetterà al bimbo di avere il senso del controllo su ciò che si troverà nel piatto;
  5. durante i pasti la TV deve essere spenta. No, dunque, a fonti di distrazione esterne come schermi di pc, tablet o smartphone;
  6. non incitare il bambino a mangiare tutto attraverso ricompense o punizioni.

Articolo originale pubblicato il 22 settembre 2021

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Bambino (1-6 anni)