Crampi in gravidanza: le cause e i rimedi - GravidanzaOnLine

I crampi sono un disturbo che non di rado si presenta anche durante la gestazione. Per comprendere, però, quali siano le cause e i rimedi dei crampi in gravidanza è fondamentale capire quale sia la definizione di crampo.

I crampi sono contratture involontarie e spasmodiche di uno o più muscoli, accompagnate da una sensazione algica (cioè dolorosa) più o meno intensa. Sono tipici quelli agli arti inferiori degli sportivi, quelli pelvici nei dolori mestruali o quelli addominali nelle coliche gastro-coliche.

Spesso sono causati da disidratazione o carenza di sali minerali (soprattutto potassio e magnesio), ma possono anche essere causati da alcune patologie quali, ad esempio, l’acidosi metabolica, l’insufficienza renale cronica, la trombosi venosa e le vene varicose.

Andiamo a scoprire di più sui crampi in gravidanza a seconda delle diverse parti del corpo in cui si manifestano: alle gambe, alla pancia e allo stomaco.

Crampi alle gambe in gravidanza

I crampi alle gambe in gravidanza si verificano spesso di notte e sono maggiormente localizzati nella parte posteriore del polpaccio.

Le cause

Si presume, ma non con certezza, che i crampi alle gambe possano essere causati da:

  • affaticamento;
  • pressione dell’utero su alcuni nervi;
  • diminuzione della circolazione nelle gambe a causa della pressione esercitata dal feto su alcuni vasi sanguigni;
  • carenza di sali minerali;
  • disidratazione.

Essere svegliati da un improvviso spasmo doloroso può provocare ansia e preoccupazione nella gestante, ma la buona notizia è che i crampi alle gambe non rappresentano, generalmente, nulla di cui preoccuparsi. Se, tuttavia, sono di forte intensità, frequenti e impediscono di dormire, è giusto parlarne al proprio medico.

I rimedi

Una serie di studi scientifici, effettuati dal 2015 ad oggi, non hanno dimostrato la particolare efficacia della supplementazione orale di magnesio per il trattamento dei crampi alle gambe in gravidanza.

Recentemente una revisione sistematica di una delle più importanti riviste scientifiche al mondo ha concluso che gli integratori di magnesio non riducono costantemente la frequenza dei crampi alle gambe rispetto a quelle gestanti che avevano assunto un placebo.

Crampi alla pancia in gravidanza

I crampi addominali ed i piccoli dolori variamente localizzati, anche all’utero, durante la gravidanza sono spesso normali.

Le cause

Numerose possono essere le cause dei crampi alla pancia durante la gravidanza:

  • impianto della gravidanza;
  • costipazione;
  • rapporti sessuali;
  • coliche gassose;
  • aumento del flusso sanguigno uterino nel primo trimestre;
  • contrazioni di Braxton-Hicks;
  • dolore del legamento rotondo tipico del secondo e terzo trimestre.

Altre cause possono essere ricercate in situazioni più serie come le  infezioni del tratto urinario, l’aborto spontaneo, la preeclampsia o altre condizioni patologiche che richiedono cure mediche.

Chiaramente la percezione del dolore è assolutamente soggettiva e, per questo motivo, ci si può spesso trovare nella situazione in cui non si sa come comportarsi. Ecco perché sarebbe sempre opportuno chiedere al proprio medico come comportarsi in caso di crampi o dolori alla pancia in gravidanza, in modo tale da capire come affrontare il problema.

I rimedi

In generale è consigliabile contattare il proprio medico e/o recarsi in ospedale se si soffre di dolori addominali gravi o continui, se i crampi sono accompagnati da febbre o brividi, da mal di testa, da sanguinamenti vaginali, da alterazioni della vista, da dolore o bruciore durante la minzione, da difficoltà a urinare o da presenza di sangue nelle urine, da capogiri o sensazioni di svenimento.

Chiaramente, la presenza di crampi o contrazioni ravvicinate potrebbe essere segno di inizio di travaglio: anche in queste situazioni sarebbe giusto avvisare il medico e recarsi in ospedale.

Crampi allo stomaco in gravidanza

In gravidanza si verificano spesso anche crampi o dolori allo stomaco: si tratta del segnale di un probabile e (frequente) problema digestivo, correlato anche alla nausea tipica della gravidanza soprattutto durante il primo trimestre.

Le cause

Bisogna considerare anche che il progesterone, l’ormone della gravidanza, rallenta la digestione e favorisce l’acidità. Anche l’aumento dimensionale dell’utero e quindi la compressione uterina, sono cause di crampi o dolori allo stomaco.

Bruciore di stomaco in gravidanza: 6 modi per alleviarlo

I rimedi

In generale non esistono cure mediche risolutive ma è buona norma attuare alcuni comportamenti per prevenire o attenuare i crampi:

  • controllare il proprio regime alimentare evitando cibi poco digeribili;
  • limitare o eliminare, cibi grassi, fritti, bibite gasate, caffè, alcol;
  • evitare di sdraiarsi subito dopo i pasti;
  • evitare di utilizzare vestiti troppo aderenti.

In caso di nausea, poi, potrebbe essere utile consumare cibi secchi in piccole quantità e fare pasti piccoli e frequenti.

Non è possibile elencare tutti i  rimedi per i crampi in gravidanza, ma è importante non farsi prendere dal panico; al contrario, è importante cercare di capire le modalità, la durata e la presentazione dei crampi o del dolore, pensare a quale eventuale evento possa averli causati (fatica, stitichezza, disidratazione etc) ed eventualmente assumere una terapia domiciliare (previo consulto medico) prima di recarsi in ospedale.

Categorie

  • Gravidanza