Ventricolomegalia 'bordeline' | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, mia moglie ha 33 anni ed è alla seconda gravidanza. Durante l’ecografia morfologica effettuata alla 20ma settimana è stata rilevata una ventricolomegalia “bordeline”. Infatti il ventricolo posteriore aveva una misura di 10 mm. Abbiamo effettuato in seguito altre ecografie di II livello con questi risultati: 22ma settimana ventr. sx 9,3 dx 8,7, 23ma settimana ventr. sx 9,9 dx 8, 25ma settimana ventr. sx 11 dx 10,4. Gli esami per la toxoplasmosi e il citomegalovirus sono risultati sempre negativi.
Domande:
1. Quale è il livello che può considerarsi “preoccupante” (alcuni testi dicono 10 mm altri 13 mm) e perché (quali conseguenze per il bimbo) 2. Quale è il livello dal quale si parla di idrocefalo 3. Da quale settimana si potrebbe far nascere il bimbo per evitare danni cerebrali e con quali misure dei ventricoli 4. Dove si potrebbe fare questa operazione? (Siamo di Monza). 5. Quali altri esami potrebbero essere utili? Grazie tante in anticipo e complimenti per l’iniziativa utilissima.
Distinti Saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Abbiamo risposto spesso a domande simili alla sua per cui la rimando alle mie precedenti risposte di cui le fornisco i link: Dilatazione del ventricolo sinistro 10,8 bordeline… (22/06/2004 – 20.10);
Ventricolo laterale destro di 9.7mm! (20/06/2004 – 19.38); Leggera dilatazione di un ventricolo laterale del cervello… (05/04/2004 – 14.09); Modesta dilatazione dei corni posteriori dei ventricoli cerebrali (31/03/2004 – 11.47); Ventricolomegalia borderline (23/01/2004 – 11.52) (n.d.r. Le risposte le trova in archivio tenendo presente titolo e data). Il da farsi dipende ovviamente dal caso specifico. Se la dilatazione supera i 13 mm occorre una valutazione con controlli seriati ravvicinati per cogliere un eventuale improvviso aumento dell’idrocefalia, con assottigliamento dell’encefalo. In questo caso, in accordo con i consulenti neurochirurghi, occorre programmare il parto prima che si determini il danno, ma neanche tanto presto da dover poi affrontare più seri pericoli dovuti alla prematurità. Io credo che voi siate ben lontani da tutto questo. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo