Utero retroverso e perdite copiose - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Premetto che ho 39 anni, sono alla prima gravidanza e alla 9 settimana (e sono una persona molto ansiosa). A seguito della prima ecografia effettuata la scorsa settimana, la mia ginecologa mi ha detto che ho l’utero retroverso (mai evidenziato durante i precedenti usuali controlli). Inoltre, l’embrione era visibile solo per via transvaginale, con l’ecografia ‘normale’ non si notava niente… anzi… solo molta molta aria che impediva di visualizzare bene l’utero! Aggiungo che da qualche giorno sono aumentate perdite giallastre a volte marroni. Cosa mi sta succedendo? Utero retroverso o aria che impedisce di vedere… possono dare complicazioni oppure false interpretazioni? Purtroppo ho appuntamento per un prossimo controllo solo fra 3 settimane e sono molto in ansia, non so se sia solo una mia eccessiva preoccupazione. Mi scuso per essermi dilungata molto e ringrazio per il tempo dedicatomi.
Laura

Redazione

Redazione

risponde:

L’utero retroverso e l’aria possono creare un certo ostacolo tecnico all’ecografia. Del resto cosa importa? È un problema dell’operatore ecografista che dovrà guardare con maggiore attenzione, ricorrendo all’ecografia transvaginale come ha già fatto. L’importante è aver visto l’embrione e l’attività cardiaca. Per le perdite avvisi il ginecologo: è possibile che vi sia una vaginite. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo