Utero con intensità di segnale disomogeneo | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentilissimi dottori, in seguito al mio secondo, doloroso, aborto precoce (entrambi prima della sesta settimana), ho riletto l’esito di una risonanza all’addome fatta nel dicembre 2010, nel quale si parlava di utero con intensità di segnale lievemente disomogenea, ma cosa significa? Possono gli aborti essere legati a questo aspetto del mio utero? Inoltre, in entrambe le ovaie risultavano cisti molto piccole, che però la ginecologa non ha riscontrato in seguito alle ecografie fatte dopo gli aborti. Premetto che ho un figlio di 2 anni avuto con una gravidanza perfetta. Grazie mille, aspetto con ansia una vostra risposta.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Daniela, la risonanza non è esame elettivo per utero ed ovaie se non in casi particolari. Il gold standard è l’eco TV ad alta risoluzione.
Lievi disomogeneità del miometrio possono essere legate a fibromi o anche associate a varianza.
Ribadisco… Non conviene basarsi sul risultato RMN, bensì ecografico.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo