Utero bicorne unicolle - GravidanzaOnLine

Margherita

chiede:

Salve,
sono incinta di circa 7+5 e mi hanno diagnosticato un utero bicorne unicolle.
La mia gravidanza inizia prima con piccole perdite di colore rosa chiaro con conseguente ecografia già alla 5^settimana in cui si evidenziava solo la camera gestazionale.
La settima successiva mi reco nuovamente in ospedale per perdite copiose e in seguito ad un’altra ecografia evidenziano sacco vitellino, embrione e attività cardiaca (6+1). La ginecologa mi prescrive riposo assoluto nonostante le perdite sono per via dell’altra cavità uterina.
A distanza di una settimana mi reco dalla mia ginecologa per la prima ecografia e sono alla 7^ settimana… ora la parte dell’utero vuota era ancora piena di coaguli, l’embrione era di 7,6 mm, ma la dottoressa non è riuscita a trovare l’attività cardiaca, prescrivendomi nuovamente riposo assoluto e visita dopo 8gg.
Ora, gentilmente, le chiedo se secondo lei è possibile questo fatto del battito non trovato, e se lei è d’accordo con prescrivere il riposo assoluto con punture di lentogest 1 ogni 3gg.
La ringrazio in anticipo

Gentile Margherita,
come sempre a questo tipo di quesito io rispondo che non è nostro scopo giudicare l’operato del vostro medico. Solo il medico che ha la possibilità in prima persona di visitare la paziente e considerare tutti gli aspetti anamnestici, clinici e strumentali può esprimere un parere motivato e attendibile. Ogni altra valutazione a distanza, senza visitare il paziente, sarebbe, oltre che scorretta deontologicamente, anche del tutto inaffidabile e inattendibile, potendo trascurare importanti aspetti non descritti da lei.
Detto questo, il riposo nelle minacce d’aborto siamo soliti prescriverlo. Si può obiettare che non sia sempre sufficiente per scongiurare complicazioni, ma di certo male non fa e quindi nel dubbio, meglio osservare riposo.
Le terapie col progesterone sono varie e possono anch’esse essere tutte buone o tutte inefficaci. Il problema è capire qual è il motivo per cui non compare l’attività cardiaca. Se il motivo è perché è troppo presto, al prossimo controllo sicuramente si vedrà. Se dovesse purtroppo esserci già un aborto, va da sé che qualunque provvedimento è inefficace. Ma lo sapremo solo con il prossimo controllo.
Incrociamo le dita e aspettiamo con pazienza.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo