Anonimo

chiede:

Ho avuto un aborto interno lo scorso 12.11.2007, ero di 8
settimane e gli esami ritirati la settimana prima mi davano Coombs
indiretto debolmente positivo con titolazione 1:8 e presenza di
anticorpi eritrocitari allo anti E. Ho ripetuto l’esame il 28.12.2007
con risultato positivo, titolazione 1:4 e presenza di anticorpi
eritrocitari allo anti E. Sia io che mio marito abbiamo gruppo sanguigno
Rh positivo e anche una bambina d 3 anni per la quale in gravidanza il
Test di Coombs era negativo. Com’è possibile che si sia mutato questo
risultato non avendo mai avuto trasfusioni e soprattutto vorrei un altro
figlio, ma sono terrorizzata di poterlo perderlo un’altra volta. Mi
piacerebbe ricevere dei chiarimenti. Grazie saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Il fattore RH è in realtà costituito da tre alleli, D, C, E. Il più importante è quello D che determina lo stato di Rh positività o negatività.
Nel suo caso probabilmente suo marito è positivo per l’allele E in forma eterozigotica oppure omozigotica, mentre lei è negativa. Questo può avere causato la sua immunizzazione con positività del test di Coombs. Non credo però che sia questa la causa della interruzione.
Le consiglio quindi di eseguire esami coagulativi, immunitari, reumatologici etc, per cercare di identificare una possibile causa contrastabile con idonei presidi terapeutici.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo