Sono anoressica… ma vorrei un figlio - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Soffro da dieci anni di disturbi alimentari, parlo al presente perché non sono guarita del tutto,soprattutto per quanto riguarda disturbi ossessivi compulsivi del comportamento.
A 22 anni (oggi 28) desideravo un figlio, ma il mio fidanzato (oggi marito) non era d’accordo a causa di varie instabilità: lavoro, casa… da quel momento i disturbi alimentari si sono aggravati e sono caduta nella morsa dell’anoressia nervosa.
Oggi sposata desidero un figlio, lo desidero fortemente, è l’unica cosa che da senso alla mia vita, ma non riesco a guarire. Perchè? tutti sostengono che non lo voglio davvero, altrimenti farei di tutto per guarire. Ma io lo voglio davvero, ma non riesco a liberarmi completamente del male anoressico.
Mi aiuti a capire.
Grazie

Salve Isabò. L’anoressia è un problema che andrebbe superato rivolgendosi ad uno psicologo specialista, che l’aiuti lentamente ad elaborare il suo disagio e poi ad uscirne.
Intanto, per aiutarsi da sola, qualcosa può fare. Solitamente l’anoressia, quando il peso corporeo cala eccessivamente, ha come conseguenza la scomparsa del ciclo mestruale. Se lei è in questa fase, il suo sforzo dovrebbe concentrarsi, per appagare il suo desiderio di maternità, nel riacquistare quei pochi chili di peso necessari a ripristinare le sue funzioni, prima fra tutte il suo ciclo.
Se invece lei conserva tuttora il ciclo, allora il suo essere sottopeso rallenta molte delle altre funzioni corporee che facilitano una gravidanza: di nuovo, le chiedo di concentrarsi esclusivamente sul desiderio di gravidanza e di impegnarsi ad acquistare solo due o tre chili in più, che faciliteranno il realizzarsi del suo desiderio. Se però nel volgere di quattro o cinque settimane la sua bilancia non le segnala che sta pian piano crescendo (pesandosi UNA SOLA VOLTA per settimana), allora è bene che si rivolga ad uno psicologo della sua zona.
Saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Psicologo