"Se ho l'ureaplasma parvum ci sono rischi per il bebè?" - GravidanzaOnLine

“Se ho l’ureaplasma parvum ci sono rischi per il bebè?”

Anonimo

chiede:

Buonasera, stamattina ho ritirato i referti dei tamponi e sono positiva, oltre che alla candida, all’ureaplasma parvum. Preciso che sono quasi alla 38^ settimana di gravidanza. Quali sono i rischi? Grazie.

Dott. Sandro Zucca

Dott. Sandro Zucca

risponde:

Gentile Signora,
l’unico risultato degno di nota per i tamponi pre-parto è la positività per lo Streptococco di gruppo B, perché questo germe può infettare il bambino durante il parto e dare poi problematiche importanti a carico della vie respiratorie, sia precoci che tardive. Qualora questo germe venisse identificato, il trattamento antibiotico va effettuato durante il parto, e un tampone del cavo orale del neonato viene effettuato dal pediatra del nido.
Nel suo caso al massimo vale la pena di trattare la Candida con qualche crema antimicotica per una settimana, ma non vi sono rischi per il bebè. Buon parto.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo