Anonimo

chiede:

Salve, avrei bisogno di un vostro parere. Il 07/03/2013 mia cognata è stata sottoposta ad un’ecografia di II livello. Il referto riporta quanto segue: BPD 55.3 mm, CC 200.4 mm, TCD 22.2 mm, CA 188.7, LF 36.2 mm, OMERO 36.0 mm, PESO FETALE 520 g. Cranio: normoconformato. Encefalo: Ventricolomegalia “borderline” del ventricolo sinistro con asimmetria ventricolare: Ventricolo laterale sinistro: Vp 10.5 mm Ventricolo laterale destro: Vp 7.5 mm Diametro della cisterna magna oltre il 95° percentile 9.2 mm Verme cerebellare da ricontrollare ( ipoplasia parziale del verme). Aumento spessore cutaneo prenasale (mm 5.3 con rapporto spessore prenasale/osso nasale oltre il 98° percentile). Modesto edema cutaneo del cranio. Il medico che la segue ancora non è riuscito a capire bene di cosa si tratti e le ha prescritto una risonanza magnetica. Sospetta la sindrome di down, anche se il 30/01/2013 mia cognata si è sottoposta ad amniocentesi e dal risultato non si evince nulla di anomalo. Ultima informazione: epoca gestazionale 21settimane + 3 gg. Ringrazio chiunque risponda al mio consulto.

Redazione

Redazione

risponde:

Segni come quelli segnalati potrebbero, se reali e confermati, costituire la punta dell’iceberg di sindromi o condizioni geniche.
La normalità della amnio tranquillizza fino ad un certo punto, anche se costituisce elemento in parte rassicurante. Purtroppo per via indiretta non posso dire altro.
Non è del tutto da escludere la possibilità di un falso allarme, ma non ho elementi corretti per sostenere tale ipotesi.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo